La Rete delle Macchine a Spalla ai Musei Capitolini di Roma, il Sodalizio dei Facchini: “Partecipiamo con grande entusiasmo”

La Rete delle Macchine a Spalla ai Musei Capitolini di Roma, il Sodalizio dei Facchini: “Partecipiamo con grande entusiasmo”

"Partecipiamo con grande entusiasmo". Così il Sodalizio dei Facchini annuncia la propria presenza all'evento che oggi a Roma, Musei Capitolini, vedrà protagonista la Rete delle Macchine a Spalla.

ADimensione Font+- Stampa

“Partecipiamo con grande entusiasmo”. Così il Sodalizio dei Facchini annuncia la propria presenza all’evento che oggi a Roma, Musei Capitolini, vedrà protagonista la Rete delle Macchine a Spalla.

Una bambina svettante nel cielo di Palmi, una macchina lucente come il cuore di Santa Rosa a Viterbo, otto torri danzanti che penetrano il cielo a Nola, candelieri che piroettano legando gioiosamente a sé tutta la popolazione con nastri colorati a Sassari. Coesione, fede, senso di appartenenza, condivisione della fatica e del pericolo, determinazione nel portare a compimento l’impresa quasi impossibile del trasporto. Tutto questo è un Patrimonio dell’Umanità.

L’appuntamento è per le ore 17, evento – dal titolo ‘Un Patrimonio sulle Spalle’ – promosso dall’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia in collaborazione con la Rete delle Grandi Macchine a Spalla Italiane.

Le macchine a spalla sono straordinarie strutture processionali trasportate da centinaia di portatori nel corso di importanti feste religiose. Quattro tra le più autentiche e monumentali di esse: i Gigli di Nola, la Varia di Palmi, i Candelieri di Sassari e La Macchina di Santa Rosa di Viterbo, sono state consorziate in “rete”. La Rete delle grandi macchine a spalla italiane, che nel 2013 è stata decretata dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

L’iniziativa si svolgerà alla presenza del Consigliere UNESCO Francisco Javier López Morales. Sarà l’occasione per presentare il “Piano di comunicazione Integrata per la valorizzazione della Rete delle Grandi Macchine a Spalla italiane”. Interverranno Leandro Ventura per l’ICDEA, il Focal Point Unesco della Rete Patrizia Nardi, Maria Sica della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, Luisa Montevecchi per l’Ufficio Patrimonio Unesco del Mibact, Antonia Pasqua Recchia per il Mibact, la Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio, Francesco Scoppola per la Direzione Generale Educazione e Ricerca, gli onorevoli Paolo Russo, Massimiliano Manfredi e Alessandro Mazzoli del gruppo parlamentare sostenitore dell’emendamento alla Legge 77/2006, il Digilab dell’Università La Sapienza, Claudio Bocci di Federculture e Maurizio Di Stefano per Icomos, insieme ai sindaci e a numerosi integranti delle quattro Comunità Festive nei loro costumi tradizionali.

In occasione dell’evento sarà presentata l’anteprima del film sperimentale ‘Un patrimonio sulle spalle’, realizzato nell’ambito del progetto per la regia di Francesco De Melis.