La Regione Lazio punta sullo sviluppo turistico, Bagnoregio è presente

La Regione Lazio punta sullo sviluppo turistico, Bagnoregio è presente

Alle Terme di Diocleziano Zingaretti illustra un piano strategico molto interessante anche per Civita. “Si è trattato – commenta il sindaco Francesco Bigiotti - di un appuntamento importante anche in vista delle politiche di sviluppo turistico che abbiamo portato avanti in questi anni su Civita e che hanno bisogno di ancora tanto impegno e idee.

ADimensione Font+- Stampa

‘Lazio emozioni fuori porta, cinque mosse per il Turismo’, il Comune di Bagnoregio presente all’importante convegno realizzato ieri nello splendido contesto delle Terme di Diocleziano a Roma. Un incontro con il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il vicepresidente con delega al Turismo Massimiliano Smeriglio che hanno esposto le future strategie della Regione per lo sviluppo turistico territoriale.

Cinque le aree di intervento: la valorizzazione dei territori, la semplificazione e la legalità, la formazione, gli eventi internazionali e il turismo congressuale.

“Si è trattato – commenta il sindaco Francesco Bigiotti – di un appuntamento importante anche in vista delle politiche di sviluppo turistico che abbiamo portato avanti in questi anni su Civita e che hanno bisogno di ancora tanto impegno e idee. Il turismo si è rivelato fattore di sviluppo e di crescita occupazionale importante per Bagnoregio. Civita è diventata negli anni una meta turistica di grande attenzione e come amministrazione siamo orgogliosi di questa rilevanza che ci viene riconosciuta a tutti i livelli. Il piano della Regione Lazio è molto interessante e valuteremo con attenzione come ottenere maggior frutto possibile”.

turismo-03

Scendendo nel dettaglio del nuovo piano per il turismo la valorizzazione del territorio laziale passa per il bando Borghi con un avviso pubblico dedicato alla loro valorizzazione e promozione con lo stanziamento di 1,6 milioni di euro. L’Importo massimo per ogni progetto è di 50 mila euro per 32 progetti finanziabili. Altri pilastri del piano la proposta di legge regionale sui cammini, le rievocazioni storiche, con l’Albo Regionale delle Rievocazioni Storiche e uno stanziamento annuale di 100 mila euro. Attenzione particolare anche alle manifestazioni tradizionali tanto che entro aprile verrà pubblicato il bando per le manifestazioni legate alle tradizioni storiche, artistiche, religiose e popolari. Il bando sarà rivolto a Comuni, Circoscrizioni e Pro Loco.

Stanziati poi per il 2017, 1,2 milioni di euro di fondi ministeriali, per la realizzazione di: ‘In IT.inere – Cammini, percorsi e luoghi di eccellenza nel Centro Italia’, in partenariato con le Regioni del centro Italia e ‘Turismo culturale – Residenze reali, ville, castelli e giardini storici’, in partenariato con le Regioni del Nord Italia.

turismo-02

Banner
Banner
Banner