La “rampata” di Filippo Rossi, nasce Area Civica. Una nuova lista che appoggia la sua candidatura a sindaco

La “rampata” di Filippo Rossi, nasce Area Civica. Una nuova lista che appoggia la sua candidatura a sindaco

In principio fu Viva Viterbo, oggi si aggiunge Area Civica. Due liste a supporto di Filippo Rossi candidato sindaco. La prima, quella embrionale, nel 2013 portò a casa 3.245 voti spicci.

ADimensione Font+- Stampa

In principio fu Viva Viterbo, oggi si aggiunge Area Civica. Due liste a supporto di Filippo Rossi candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Viterbo. La prima, quella embrionale, nel 2013 portò a casa 3.245 voti spicci.

Tanti? Pochi? Circa il 10% del consenso espresso dai viterbesi. Per dare dei punti di riferimento sul peso nella stesa tornata elettorale il Popolo della Libertà (17%) conquistò 5.560 voti, il Partito Democratico al massimo del suo splendore 6.757 (20%).

Capire se Rossi si sia indebolito o rafforzato in questi anni è oggetto di discussione in città. Di certo l’ingresso in scena di una nuova lista a suo supporto dà un segnale in termini di crescita e allargamento del progetto politico rossiano. La lista Area Civica sarà presentata questa mattina alle 11 presso il Gran Caffè Schenardi. Interverranno Federica Selli, capolista; Oliviero Sorbini e Roberto Bruno.

Poi saranno annunciati gli altri. Ma i più attenti e bene informati intravedono “profumo” di Regione Lazio in questa lista di appoggio. E la Regione è sempre una grande cosa, per quanto può far ricadere sui territori.

E’ chiaro che Filippo Rossi si sta giocando una interessante partita. Guardano a sinistra si vedono parecchie macerie e poca grinta. Le lacerazioni nel mondo del centrosinistra cittadino e soprattutto nel Pd rendono quel competitor debole.

Guardando a destra invece è possibile osservare un centrodestra che ha talmente allungato la corda che corre il serio rischio di impiccarcisi da solo. E in tutta questa confusione Rossi sta, legittimamente, cullando il sogno di poter indossare la fascia tricolore da sindaco. Quantomeno spera di riuscire ad arrivare al ballottaggio. E se dovesse centrare l’obiettivo sarebbe davvero competitivo.