La piacevole convivenza tra uomini e volpi a nord di Roma

La piacevole convivenza tra uomini e volpi a nord di Roma

Sempre di più gli esemplari che iniziano a comparire tra le strade e i palazzi della periferia nord della Capitale

ADimensione Font+- Stampa

Continuano a moltiplicarsi gli avvistamenti di volpi nella zona a nord di Roma. Sempre più spesso i cittadini dicono di notare il passaggio di questi animali selvatici, attirati nei centri urbani spesso e volentieri dai rifiuti lasciati incustoditi e dai ratti presenti intorno a questi. Prima ai bordi delle strade, poi vicino ai palazzi, infine qualcuno si è ritrovato una volpe anche nel garage. C’è chi ha paura e chi invece cerca di avvicinarle per darle qualcosa da mangiare.

La sporcizia e l’abbandono in cui versa la parte nord della Capitale, diventa terreno ideale di caccia per le volpi, in cerca di piccoli roditori. Secondo l’ENPA, l’Ente Nazionale Protezione Animali, il fenomeno si sta allargando a quasi tutti i municipi capitolini. Ma la causa dell’avvicinamento delle volpi ai centri urbani non risiede solo nella sporcizia. Secondo l’ente, infatti, negli ultimi anni si è assistito al progressivo aumento di inurbamento della fauna selvatica.

Con l’espansione dei centri abitati, che tendono a inglobarsi a Roma, le volpi sono spinte sempre di più a insediarsi nelle aree verdi periferiche, per poi risalire piano piano nelle aree urbanizzate. Questi particolari esemplari, inoltre, non hanno paura dell’uomo, anzi si avvicinano incuriosite, questo grazie al fatto che nelle aree più urbane le volpi non sono afflitte da persecuzioni venatorie, al contrario di quello che accade nelle campagne.

Il fenomeno delle volpi che si avvicinano ai grandi centri urbani, però, non è una caratteristica del tutto italiana. Anche altre capitali europee, come Londra, da anni hanno visto intensificarsi la presenza di questi animali nelle periferie. La capitale britannica, ad esempio, conta circa 10mila esemplari di volpi nelle sue aree urbane.

 

A Roma, infine, la convivenza sempre essere sempre più pacifica. Le volpi non sono spaventate e non aggrediscono l’uomo, ma si avvicinano anche per prendere del cibo. Gli abitanti, intanto, sono sempre più affascinati da questo agile animale selvatico dal pelo rosso che sta facendo capolino nelle strade e tra i palazzi della moderna giungla urbana.

Decarta racconta la Tuscia