Le notizie da Viterbo e dalla Tuscia

La maggioranza propone Ciorba e lo scarica: elezione tragicomica in Consiglio

La maggioranza propone Ciorba e lo scarica: elezione tragicomica in Consiglio

Crisi senza fine per Leonardo Michelini e i suoi. Dopo una lunga querelle ancora non si è arrivati al punto finale. In Consiglio comunale la maggioranza annuncia il voto per Marco Ciorba che poi nel segreto dell'urna è stato affossato

ADimensione Font+- Stampa

Crisi senza fine per Leonardo Michelini e i suoi. Dopo una lunga querelle ancora non si è arrivati al punto finale. La maggioranza già da inizio giornata si era mostrata in difficoltà, oggi servivano 17 voti per eleggere il presidente del Consiglio ma la maggioranza, arrivata con le forze risicate in aula non è riuscita nell’intento: erano 19, inclusi Insogna e Moltoni che avevano già comunicato il voto per il proprio candidato Insogna.

Nel segreto dell’urna poi altri due della maggioranza hanno tradito la volontà della maggioranza: una scheda bianca e un altro voto a Insgona hanno chiuso la votazione a quindici per Marco Ciorba, tre per Sergio Insogna e una scheda bianca. Non è servito nemmeno il voto del sindaco, che solitamente si astiene nella votazione del presidente del Consiglio.

Ed ora voto da rifare. Intanto il Consiglio è in pausa, con la maggioranza che prova a decidere se andare avanti con i punti all’ordine del giorno o se chiudere qui la giornata in attesa di una riconvocazione in vista di una nuova votazione.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031