La Lotteria Italia non regala importanti premi alla Tuscia, 20mila euro a Civitella D’Agliano

La Lotteria Italia non regala importanti premi alla Tuscia, 20mila euro a Civitella D’Agliano

La dea bendata non premia la Tuscia con vincite milionarie. Nella serata del 6 gennaio l’estrazione della Lotteria Italia non ha decretato la Tuscia come sede fortunata di ricchi premi, è assegnato a Civitella D’Agliano un premio in denaro di 20mila euro.

ADimensione Font+- Stampa

La dea bendata non premia la Tuscia con vincite milionarie. Nella serata del 6 gennaio l’estrazione della Lotteria Italia non ha decretato la Tuscia come sede fortunata di ricchi premi, è assegnato a Civitella D’Agliano un premio in denaro di 20mila euro.

Questi i biglietti vincenti:
5 milioni di euro alla serie Q numero 067777 venduto ad Anagni (Frosinone);
2,5 milioni di euro serie P numero 245714 venduto a Milano;
1,5 milioni di euro alla serie D numero 034660 venduto a Rosta (Torino);
1 milione alla serie P numero 462926 venduto a Pinerolo (Torino).
500mila euro alle serie D numero 243750 venduto a Roma;

Con 8,6 milioni di biglietti venduti e incassi per 43 milioni di euro, la Lotteria Italia di quest’anno fa registrare il terzo miglior risultato dal 2011: in quell’edizione i tagliandi staccati furono 9,6 milioni (in calo del 17,2% rispetto all’edizione precedente), scesi poi a 8 milioni nel 2012 (-16%), a 6,9 milioni nel 2013 (-13,3%), per poi assestarsi a 7,6 milioni nel 2014. Lo rende noto l’agenzia specializzata Agripronews. Due anni fa i tagliandi staccati sono stati nel complesso 8,7 milioni (+13%), mentre lo scorso anno hanno raggiunto quota 8,8 milioni (+1,3%).

Quest’anno infine il numero esatto dei biglietti venduti è stato di 8.603.900 (il 2,28%
in meno).

Decarta racconta la Tuscia