La lirica al Teatro Unione, dal 6 all’8 ottobre grazie al Premio Fausto Ricci

La lirica al Teatro Unione, dal 6 all’8 ottobre grazie al Premio Fausto Ricci

Giornate impegnative per l'Associazione XXI Secolo, alle prese con l'organizzazione del Premio internazionale di canto lirico Fausto Ricci, in programma dal 6 all'8 ottobre 2017 nella prestigiosa e naturale sede del Teatro Unione, dove si terrà la V edizione del concorso dedicato al famoso baritono viterbese.

ADimensione Font+- Stampa

Giornate impegnative per l’Associazione XXI Secolo, alle prese con l’organizzazione del Premio internazionale di canto lirico Fausto Ricci, in programma dal 6 all’8 ottobre 2017 nella prestigiosa e naturale sede del Teatro Unione, dove si terrà la V edizione del concorso dedicato al famoso baritono viterbese.

Completata la composizione dell’importante giuria, che vedrà, come annunciato, nel ruolo di presidente il soprano Desirée Rancatore, e in veste di giurati altri validissimi professionisti della lirica: Boris Ignatov, direttore artistico e capo dell’ufficio produzione del Ruhrtriennale in Germania, Romualdo Savastano, baritono e didatta, Marcello Nardis, tenore e pianista, Salvatore Cordella, tenore e direttore artistico Festival Internazionale delle Arti a Copertino (LE), Fabrizio Bastianini, compositore e direttore d’orchestra, che riveste anche il ruolo di direttore artistico del premio, Barbara Aniello, musicologa e violoncellista, e Maria Chiara Camponeschi, soprano.

A loro il compito di selezionare i cantanti che avranno inviato le richieste di partecipazione, ancora aperte, come da bando pubblicato sul sito del concorso (https://www.sites.google.com/site/premiofaustoricci/), con importante successo tra giovani cantanti lirici stranieri, specie coreani e americani, merito anche di una grande attenzione avuta dal premio tra le pubblicazioni dedicate ai concorsi.

Importanti i premi previsti per i vincitori: nella Categoria A (dedicata a Soprani e Tenori che non abbiano compiuto i 31 anni di età, Mezzosoprani, Contralti, Baritoni e Bassi che non ne abbiano compiuti 33) tre borse di studio, Città di Viterbo al primo classificato, valore 2.000 euro, Lions Club Viterbo, 1.000 euro al secondo, e Citterio, per 500 euro al terzo. La categoria B, dedicato ai cantanti di età superiore alla precedente, vedrà un vincitore, premiato con 300 euro da Maria Chiara Camponeschi. Da quest’anno si aggiunge il premio speciale “Germogli d’arte” del valore di 400 euro, patrocinato da Avam e Festival Internazionale delle Arti a Copertino, assegnato ad uno tra tutti i concorrenti in gara. Per i concorrenti che ne faranno richiesta è previsto alloggio fino esaurimento posti disponibili. Inoltre i Direttori Artistici componenti la giuria valuteranno a proprio insindacabile giudizio l’assegnazione di scritture, ruoli d’opera e concerti per le proprie programmazioni.

La fase finale, domenica 8 ottobre, sarà in forma di concerto con esibizione dei concorrenti selezionati nei due giorni precedenti, tra cui saranno scelti i premiati, e la partecipazione della vincitrice della scorsa edizione, Premio Ricci 2016, Francesca Cucuzza che si esibirà e racconterà il suo anno professionale. Annunciata anche la presenza di un altro vincitore: il tenore Alessandro Fiocchetti.

Questo e tanto altro renderanno unico il pomeriggio musicale dell’8 ottobre al Teatro Unione; prevendita biglietti presso Ufficio Turistico Viterbo (Spazio Pensilina), posto unico 10 euro. Per informazioni: 0761.226427 o 347.5607720 – [email protected] oppure [email protected]

Il premio è organizzato dall’associazione XXI secolo in collaborazione con Touring Club Viterbo, Avam, Lions Club, Scuola musicale comunale, con il patrocinio e il supporto del Comune di Viterbo e alcuni sponsor che finanziano le borse di studio.