La foto dei carri armati di Orte finisce su “Bufale un tanto al chilo” e Giornalettismo. E’ giallo

La foto dei carri armati di Orte finisce su “Bufale un tanto al chilo” e Giornalettismo. E’ giallo

Carri armati a Orte, le foto del viterbese Lucio Matteucci che lui è pronto a giurare di aver scattato a Orte finiscono per spopolare sul web ma vengono etichettate come una bufala.

ADimensione Font+- Stampa

“Andare a prendere il treno alla stazione di Orte e vedere tre convogli di mezzi blindati in un momento come questo sinceramente non è un bel vedere… Abbiamo visto molti volti spaventati e increduli, magari in altri momenti nessuno li avrebbe notati. Alcuni dicono che vanno al poligono di Monteromano, altri alla polveriera di Neramontoro ad Amelia. Noi diciamo che questo non ci piace”, scrive così Lucio Matteucci sulla sua pagina facebook.

E le sue foto, scattate (lui giura e spergiura) a Orte, finiscono all’interno di una serie di articoli dove si fa il punto su quella che viene definita una balla. Ma quei carri armati a Orte c’erano, perché sembrerebbe assurdo che una persona si esponga così.

La notizia raccontata da ‘Giornalettismo’ e ‘Bufale un tanto al chilo’

TRENOCARRARMATI

Carri armati in movimento in tutta Italia? Su Facebook stanno circolando molte foto di treni carichi di carri armati. Foto collegate alle ultime vicende di Parigi, che stanno generando un buzz di quelli che potrebbe finire in una clamorosa bufalona. Prima che questo accada, facciamo chiarezza.

Le foto circolavano da ieri pomeriggio, e come al solito gli avvistamenti si erano “decuplicati”: da Savona a Fabriano passando per Termini, pareva proprio che fossero in ogni dove. Segno che l’Italia sarebbe scesa in guerra? Macché: a far chiarezza ci pensa la stampa locale in serata

Il convoglio è effettivamente esistito, ma non è transitato da Savona, bensì sulla linea adriatica. A “tradire” la foto, come fatto notare da diversi lettori che frequentano abitualmente la stazione savonese, la forma dei pilastri che sostengono le pensiline: a Savona sono di forma diversa, rastremati in basso e di sezione maggiore verso l’alto. L’immagine in questione, invece, è stata scattata ieri sera nella stazione di Fabriano e da lì postata sui social network. […] Va anche detto che la segnalazione era in qualche modo plausibile. Il trasporto di ieri infatti era noto (è stato avvistato e segnalato in molte stazioni italiane) e la destinazione era Capo Teulada, in Sardegna, dove si trova un poligono militare adatto a quei carri: e uno degli imbarchi possibili per raggiungerla è proprio quello di Porto Vado, che quindi era una possibile meta per quel convoglio (la cui esistenza, come detto, era nota e segnalata da ore).
.