La Fontana di Pio II è ancora circondata, De Alexandris: “Almeno si liberi dalle cabine”

La Fontana di Pio II è ancora circondata, De Alexandris: “Almeno si liberi dalle cabine”

La consigliera De Alexandris già nel maggio scorso si era interessata alla vicenda sollevata da questo giornale con una interrogazione nei confronti dell’assessore al centro storico Raffaella Saraconi.

ADimensione Font+- Stampa

Si torna a parlare della Fontana di Pio II grazie a Maria Rita De Alexandris. La consigliera comunale di Viva Viterbo giovedì pomeriggio è tornata sull’argomento in Consiglio comunale auspicando una rapida soluzione per la Fontana monumentale posta all’interno di Porta San Pietro e circondata da cabine di plastica che dovrebbero contenere allacci di corrente elettrica o internet.

La consigliera De Alexandris già nel maggio scorso si era interessata alla vicenda sollevata da questo giornale con una interrogazione nei confronti dell’assessore al centro storico Raffaella Saraconi. Lo stesso assessore aveva annunciato degli imminenti lavori.

La fontana “giace” in due pezzi: uno all’interno e l’altro, il vascone, all’esterno di porta San Pietro. Se i lavori per riassemblarla e rimetterla in funzione possono essere proibitivi in questo momento, quelli per liberarla dalle cabine in plastica dovrebbero essere di ordinaria amministrazione. “Quanto meno – ha commentato Maria Rita De Alexandris – si proceda con il gesto simbolico di liberarla di quelle cabine. Sarebbe già qualcosa”.

Per procedere a eliminarle bisogna però aspettare che intervenga chi le ha installate.

Banner
Banner
Banner