‘La Casa di Vetro’, un mese di grandi emozioni

‘La Casa di Vetro’, un mese di grandi emozioni

Più di 500 ragazzi delle scuole di Viterbo e provincia e oltre 100 giovani impegnati tra incontri e laboratori pomeridiani di canto, ballo e narrazione. Settanta volti noti del territorio coinvolti nella realizzazione di un video e centinaia di studenti delle scuole raggiunti in classe dai clown di corsia.

ADimensione Font+- Stampa

Chiude la prima fase del progetto ‘Crescere alla Pari‘, si entra nel vivo della realizzazione del musical ‘Fragile’.

Più di 500 ragazzi delle scuole di Viterbo e provincia e oltre 100 giovani impegnati tra incontri e laboratori pomeridiani di canto, ballo e narrazione. Settanta volti noti del territorio coinvolti nella realizzazione di un video e centinaia di studenti delle scuole raggiunti in classe dai clown di corsia. Sono questi i numeri registrati in un mese di attività all’interno de La Casa di Vetro. Lo Spazio Pensilina del Sacrario è stato trasformato in un luogo polifunzionale, attraverso il progetto ‘Crescere alla Pari’, e fatto vivere con modi e usi diversi praticamente tutto il giorno. Lunedì 13 novembre un incontro al suo interno, ore 11, per fare il punto in dettaglio su quanto fatto e raccontare cosa sta per accadere.

Un progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento delle Pari Opportunità presentato dall’IC Vanni di Viterbo, con l’IC Carmine di Viterbo e l’IISS Cardarelli di Tarquinia, insieme con il Comune di Viterbo, il Distretto turistico dell’Etruria Meridionale, l’associazione Juppiter, la Fondazione Exodus, Vip clown di corsia – Viterbo, Mille giovani per la pace e la cooperativa gli Aquiloni.

Della fascia mattutina sono stati protagonisti gli studenti, gli insegnanti, le mamme. Attraverso un intreccio di linguaggi: dalla lettura di temi alla proiezione di video, passando per la testimonianza di ognuno lasciata su “the wall”; è stato affrontato il tema del bullismo e della discriminazione delle diversità. Tre i corsi che si sono invece intervallati nei diversi pomeriggi: canto, danza, narrazione.

Tutti molto frequentati e funzionali alla preparazione di un grande spettacolo, che rappresenta il punto di arrivo di ‘Crescere alla Pari’. Un musical dal titolo esplicativo: ‘Fragile – Maneggiare col cuore’. Un intreccio narrativo su cui ragazzi e insegnanti sono ancora al lavoro. Così come continueranno altre iniziative per il coinvolgimento delle scuole.

La Casa di Vetro si è illuminata anche di notte. Con la proiezione di un video, appositamente realizzato, per mettere al centro il tema della diversità come risorsa e ricchezza. Video a cui hanno prestato il volto personalità note del Viterbese e il campione della Nazionale Ciro Immobile.

In abbinata una striscia di filmati, di grande livello, sui temi dei migranti, dell’omofobia, della violenza sulle donne e delle diverse abilità. Tutte le sere i grandi schermi, appositamente collocati all’interno dello Spazio Pensilina e visibili all’esterno grazie alla trasparenza della struttura, si sono accesi e continueranno a farlo fino a questa domenica (ore 19.30; 23; 24, 01.00 e 2.00).

Ora si entra nel vivo della preparazione di ‘Fragile’, un musical che girerà l’Italia. Il lavoro della ‘Casa di Vetro’ si configura anche per questo un qualcosa di unico e per la prima volta sperimentato nella Tuscia. Un lavoro corale che mette al centro i giovani, portandoli a confrontarsi su temi di grandissima attualità e difficoltà.
I lavori della Casa di Vetro e lo sviluppo, in queste settimane, dello spettacolo possono essere seguiti sulla pagina Facebook ‘Fragile – Maneggiare col cuore’.