La bellezza dell’arte etrusca, riapre la Tomba degli Scudi

La bellezza dell’arte etrusca, riapre la Tomba degli Scudi

L’iniziativa “Aperti per restauro”, nata dall’accordo della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area di Roma metropolitana, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale e il comitato Fai di Viterbo, riapre uno dei tesori più importanti dell’arte etrusca, la Tomba degli Scudi a Tarquinia.

ADimensione Font+- Stampa

L’iniziativa “Aperti per restauro”, nata dall’accordo della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per l’area di Roma metropolitana, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale e il comitato Fai di Viterbo, riapre uno dei tesori più importanti dell’arte etrusca, la Tomba degli Scudi a Tarquinia.

La tomba è visitabile domenica 29 Aprile alle ore 17 attraverso la prenotazione al numero  338 3211260 o via mail [email protected] Potranno accedere alla preziosa camera funebre piccoli gruppi di persone per non alterare il delicato equilibrio ambientale del luogo.

Il Capo Delegazione FAI di Viterbo, Lorella Maneschi racconta con fierezza l’evento “continuiamo il nostro impegno di volontari per promuovere le bellezze della Tuscia. Stiamo avendo grandi soddisfazioni. L’apertura dell’isola Bisentina per le Giornate Fai di Primavera è stata uno straordinario successo. Ora torniamo a proporre la visita alla tomba degli Scudi. Per i prossimi mesi stiamo pensando a nuove iniziative, su tutto il Viterbese”.

 

Decarta racconta la Tuscia