La Befana torna a calarsi dalla Torre dell’orologio

La Befana torna a calarsi dalla Torre dell’orologio

Confermato il tradizionale appuntamento del 6 gennaio in Piazza del Comune con gli operatori dei Vigili del Fuoco di Viterbo

ADimensione Font+- Stampa

Mentre il trasporto della calza più lunga del mondo viene rinviato al 10 gennaio, causa maltempo, un altro appuntamento dell’epifania viene confermato in pieno per domani: la Befana del 115. Appuntamento ormai entrato nella tradizione della città, che da anni si riunisce il 6 gennaio in Piazza del Comune per assistere all’arrivo della Befana dalla Torre che svetta sopra Viterbo.

Come sempre a dare spettacolo saranno gli specialisti nucleo Speleo-alpinistico fluviale del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Viterbo, che per l’occasione allestiranno una teleferica lunga 75 metri che collega la piazza con la vetta della Torre dell’orologio. Uno spettacolo sempre entusiasmante che riempie di gioia tutti i bambini che vi assistono. La Befana dopo essersi calata in piazza, infatti, distribuirà dolci e calzette a tutti i bambini.

Uno spettacolo molto simile, sempre progettato dai Vigili del Fuoco, avverrà anche a Tarquinia e a Civita Castellana, dove altre due Befane del 115 arriveranno nelle piazze centrali dopo essersi calate da un palazzo.