La band viterbese Giorni Anomali in concerto in Nuova Russia, per portare aiuti umanitari

La band viterbese Giorni Anomali in concerto in Nuova Russia, per portare aiuti umanitari

La band viterbese 'Giorni Anomali' in concerto in Nuova Russia. "Lo scopo del nostro viaggio in Donbass è quello di portare aiuti umanitari alle popolazioni martoriate dalla guerra Russo-Ucraina", così i membri del gruppo.

ADimensione Font+- Stampa

La band viterbese ‘Giorni Anomali’ in concerto in Nuova Russia. “Lo scopo del nostro viaggio in Donbass è quello di portare aiuti umanitari alle popolazioni martoriate dalla guerra Russo-Ucraina: aiuti di tipo materiale (soldi-medicine-cibo-giocattoli), aiuti di tipo umano (due concerti di piazza nelle principali città della Repubblica Indipendente della Nuova Russia)”, raccontano i membri del gruppo.

La carovana di aiuti partirà da Viterbo con un furgone per poi passare in Nord Italia e ricongiungersi ad altri due mezzi carichi di viveri e medicine. Il Tema della guerra del Donbass è già stato affrontato da diverse testate giornalistiche italiane.
Le associazioni internazionali che prenderanno parte alla spedizione sono: Save the Donbass People e Coordinamento Solidale per il Donbass.

L’invito a realizzare i due concerti parte da una richiesta ufficiale del Governo della Nuova Russia, inoltre il viaggio sarà patrocinato dal Comune di Viterbo. “Saremo il primo gruppo europeo a suonare in eventi pubblici di piazza della Repubblica Indipendente da poco fondata”, così i Giorni Anomali che ieri mattina hanno presentato l’iniziativa in conferenza stampa a Palazzo dei Priori.