Katia Ricciarelli fa rivivere l’Operetta al Teatro Boni di Acquapendente

Katia Ricciarelli fa rivivere l’Operetta al Teatro Boni di Acquapendente

Un originale viaggio in Europa, quattro spettacoli racchiusi in uno solo. E’ il 'Viaggio nell’Operetta', un affascinante percorso scenico nel tempo che verrà proposto sabato prossimo 7 gennaio al teatro Boni di Acquapendente.

ADimensione Font+- Stampa

Un originale viaggio in Europa, quattro spettacoli racchiusi in uno solo. E’ il ‘Viaggio nell’Operetta’, un affascinante percorso scenico nel tempo che verrà proposto sabato prossimo 7 gennaio al teatro Boni di Acquapendente.

Lo spettacolo di Gianni Gori e Alessandro Gilleri, ripercorre la storia dell’operetta dalla fine dell’Ottocento agli anni ’30, e le fortune della così detta “piccola lirica”, che invece ha donato alla musica preziosi momenti.

L’antesignana di quello che oggi chiamiamo “Musical” avrà un’interprete eccezionale e straordinaria, Katia Ricciarelli. Il celebre soprano, famoso in tutto il mondo, sarà sul palco con Andrea Binetti, Marzia Postogna, Nicola Malagnini, Antonella Profera ed Enrica Musto e la Nuova Compagnia Sandro Massimini di Trieste.

La regia sarà di Sandro Corelli, i costumi di Tirelli. Un progetto ambizioso che vedrà impegnata la compagnia, da gennaio ad aprile in varie località e teatri italiani. Si inizia ad Acquapendente nel Teatro Boni per proseguire al Tor Bella Monaca ,nei teatri delle Muse e Marconi di Roma e Bobbio di Trieste.

Lo spettacolo racconta quattro luoghi storici dell’Operetta, dedicando la prima serata a Vienna, la seconda a Budapest e all’operetta danubiana, la terza a Parigi e Londra, la quarta a Roma e all’Italia. Katia Ricciarelli guiderà con la sua voce e il suo sorriso, lo spettatore nella rievocazione di questi microcosmi teatrali.

Si passerà Dalla Vienna di Strauss e Lehár alla Budapest dell’operetta danubiana, dalla Parigi di Offenbach alla Londra di Gilbert&Sullivan, per arrivare a Roma, a quel pubblico che guarda la commedia musicale, cercando di impaginare una sintesi delle situazioni teatrali e dei momenti musicali vissuti da questo repertorio ancora amato dal pubblico.

Rivivranno sul palco Strauss, Lehar, Kalman, Abraham, Gilbert&Sullivan, Jones, Youmans, Lombardo, Pietri, Leoncavallo Ranzato, Modugno, Kramer, Trovajoli e Garinei & Giovannini. Accanto a Katia Ricciarelli e al tenore Andrea Binetti, uno dei più brillanti specialisti italiani del genere, saranno di scena quattro giovani cantanti selezionati dalla produzione, la Golden Show di Trieste. Dal “Viaggio” partirà infatti la Nuova Compagnia Sandro Massimini di Trieste, per mantenere vivo il ricordo dell’ultimo grande interprete dell’operetta scomparso da ormai vent’anni, formando così una nuova generazione di interpreti e di pubblico.

Appuntamenti successivi al Teatro Boni di Acquapendente il 28 gennaio con Budapest, il 4 marzo con Parigi e Londra e l’11 marzo con Roma.

teatro-boni

Banner
Banner
Banner