Jazz, parole e vino per Amatrice

Jazz, parole e vino per Amatrice

Anche il mondo musicale montefiasconese si muove per raccogliere fondi a favore delle popolazioni terremotate del centro Italia. E nasce una collaborazione tra il gruppo jazz “My Favourite Swing” e la Chiesa Cristiana Evangelica della Vera Vite per un aperitivo/concerto

ADimensione Font+- Stampa

Anche il mondo musicale montefiasconese si muove per raccogliere fondi a favore delle popolazioni terremotate del centro Italia. E nasce una collaborazione tra il gruppo jazz “My Favourite Swing” e la Chiesa Cristiana Evangelica della Vera Vite per un aperitivo/concerto che si terrà il venerdì 2 settembre 2016 dalle ore 19,00 presso il locali della comunità, in via Delio Ricci a Montefiascone.

“Portare la musica jazz dentro una chiesa – afferma il pastore Marco Delle Monache – può sembrare un connubio azzardato.

Tuttavia, la natura e il traguardo di questi due aspetti della vita umana, la musica e la fede, sono quelli di “elevare e rasserenare” lo spirito, di dare qualcosa di buono all’animo e di aiutarlo nella vita quotidiana.

E bene si sposano questi aspetti con quello che intendiamo fare, la jazz band “My Favourite Swing” e la nostra comunità, per sostenere economicamente la ripresa di una vita serena nelle città distrutte dal sisma. Il “collante” tra la musica e lo spirito sarà dalla “parola recitata” dell’attrice teatrale Laura Antonini che con slancio ha accettato di partecipare all’evento.

Tutti i partecipanti, serve sottolinearlo, hanno offerto la propria arte in forma totalmente gratuita, come pure la nostra comunità offre di ospitare senza alcun compenso.

Proporremo ai nostri ospiti, offrendo un calice di vino e qualcosa d’altro per accompagnarlo, un “dono d’ingresso minimo” di dieci euro; starà poi a ciascuno di dare secondo quello che avrà in cuore.

I fondi raccolti saranno interamente devoluti, senza trattenere nulla, all’Alleanza Evangelica Italiana. Questa alleanza tra svariate denominazioni e chiese evangeliche presenti sul territorio nazionale, facendo tesoro della fruttuosa esperienza del coordinamento già formatosi in occasione del terremoto in Abruzzo del 2009, che oltre a un primo impegno nei soccorsi ha portato alla costruzione del centro socio culturale di Tossicia (TE), si occuperà di operare tra i terremotati soprattutto nella fase successiva all’emergenza, quando i riflettori dei media si saranno spenti e servirà continuare l’opera di supposto tra coloro che hanno perso tutto.”

Per informazioni e contatti:

347.9740488
http://laveravite.it
[email protected]

Banner
Banner
Banner