Istituto da disinfestare: alunni al pronto soccorso per un reazione allergica e scuola chiusa

Istituto da disinfestare: alunni al pronto soccorso per un reazione allergica e scuola chiusa

(La foto non ritrae l'istituto) La scuola Vanni è stata chiusa per una disinfestazione e per delle pulizie straordinarie dopo che sulla pelle di alcuni studenti sono iniziate a comparire arrossamenti e bolle.

ADimensione Font+- Stampa

Almeno dieci alunni al Pronto Soccorso per una reazione allergica e scuola chiusa. La scuola Vanni è stata chiusa per una disinfestazione e per delle pulizie straordinarie dopo che sulla pelle di alcuni studenti sono iniziate a comparire arrossamenti e bolle.

Gli alunni sono stati visitati da personale del 118 e qualcuno sarebbe anche finito al pronto soccorso. Nulla di grave, ma è preoccupante il fatto che una scuola debba chiudere per una pulizia straordinaria.

La nota del Comune di Viterbo e dell’Istituto Vanni.

A seguito delle reazioni allergiche riscontrate su alcuni studenti dell’Istituto Comprensivo “P. Vanni”, si comunica che sono state attivate, da parte del dirigente scolastico e del Comune, tutte le procedure necessarie per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro. È immediatamente intervenuta l’equipe dell’ARES 118, coordinata dal dirigente medico, dott. Altomani, e subito dopo due pattuglie della Polizia, coordinate dalla Questura di Viterbo, unitamente alle unità della polizia Scientifica e dei Vigili del Fuoco. I tecnici del dipartimento di prevenzione SIAN-SISP della ASL di Viterbo, dopo il sopralluogo dei locali, hanno verificato che non esiste una causa specifica a cui imputare gli episodi sopra citati. Si è disposto comunque, precauzionalmente, di effettuare una disinfezione e una disinfestazione dei locali interessati e anche di tutto il plesso, nella giornata di domani, sabato 9 aprile. Per cui, in ottemperanza all’ordinanza del sindaco (prot. N. 23965 dell’8/4/2016), i locali di via Carlo Cattaneo n. 9 saranno chiusi e la normale frequenza delle lezioni riprenderà il giorno lunedì 11 aprile. Si sottolinea, altresì, che nessuna gravità è stata riscontrata nella salute degli studenti tanto che tutto risulta completamente sotto controllo.
NB: la foto NON ritrae l’istituto Vanni.