L’Isola Bisentina apre al pubblico per il weekend: tutti i dettagli

L’Isola Bisentina apre al pubblico per il weekend: tutti i dettagli

Orari e modalità di partecipazione all'apertura straordinaria al pubblico dell'Isola Bisentina il 24 e 25 marzo.

ADimensione Font+- Stampa

Apertura al pubblico dell’Isola Bisentina

È diventata in questi anni lontana dalle rotte del visitabile una sorta di chimera. Il 24 e 25 marzo apre al pubblico straordinariamente l’Isola Bisentina. È questo il grande appuntamento che la Tuscia ha da offrire per le Giornate di Primavera 2018 del Fondo Ambiente Italiano.  Per l’occasione rimarrà aperto anche il Museo della Navigazione delle Acque interne nei pressi del molo di Capodimonte.

Dai primi di gennaio un gruppo di operai sono al lavoro sull’isola per rendere possibile questo momento. Sono intervenuti sulla sistemazione del verde, mentre per l’avvio di lavori strutturali bisognerà ancora attendere. La Bisentina è stata acquistata sul finire del 2017 dalla famiglia Rovati che aveva promesso di rendere l’area visitabile.

L’isola è così aperta al turismo, come aveva promesso Rovati sul finire dell’anno passato, non appena concluso l’iter di acquisizione . “Faremo rivivere l’isola – spiegava Rovati a La Rotta – riportandola alla fruizione turistica, la apriremo al pubblico, considerando anche le linee di servizio dei traghetti, perché abbiamo capito che quella parte dell’alto Lazio è molto amata”.

Così è stato. Oggi la presentazione della 26esima edizione delle giornate del FAI DI PRIMAVERA presso il Museo della Navigazione nelle Acque Interne Capodimonte. L’iniziativa con il patrocinio e la collaborazione di Rai. La famiglia Rovati ha acquistato l’isola Bisentina dalla principessa Maria Angelica del Drago.

Una iniziativa che è in programma in tutta Italia con l’apertura da parte del Fondo Ambiente Italiano apre migliaia di posti solitamente chiusi al pubblico. Qui il programma di tutte le giornate FAI.

 

Come partecipare

La visita è riservata agli iscritti FAI. Il FAI suggerisce di presentarsi con la ricevuta di iscrizione già effettuata. “A chi ci sostiene tutto l’anno – scrive il FAI – riserviamo, durante le Giornate FAI di Primavera, alcuni ingressi dedicati a cui è possibile accedere solo con la tessera FAI. Uno dei modi con cui ringraziamo tutti coloro che ci permettono ogni giorni di impegnarci concretamente per la tutela e la valorizzazione del patrimonio d’arte e natura italiano”.

Le quote annuali: ordinario €39), giovane €20), coppia €60, famiglia €66. I dettagli.

 

Orari di apertura

Si parte dal molo di Capodimonte: traghetti partono dalle 9.30 alle 17. La chiusura è infatti prevista alle 17.30. Il FAI precisa inoltre che in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato.

 

L’Isola Bisentina

L’Isola Bisentina ha un particolare valore sia dal punto di vista architettonico che naturalistico, culturale e spirituale. È uno dei patrimoni più importanti del Lago di Bolsena e della Tuscia. L’isola è “ricca di dettagli prodigiosi – i sette oratori (tra cui l’oratorio di Monte Calvario con la Crocifissione attribuita a Benozzo Gozzoli, e il tempietto sangallesco di S. Caterina), il convento con il chiostro e la sua chiesa coronata dalla cupola “vignolesca” del Garzoni, i giardini, i lecceti, le rupi inaccessibili – è da intendere – scrive il FAI – più che somma delle sue parti, come opera d’arte ideale e totale, unica nel mondo”.