Isola Bisentina, aperto il cantiere dei lavori. Si comincia dal giardino, ogni giorno operai arrivano in barca sul posto

Isola Bisentina, aperto il cantiere dei lavori. Si comincia dal giardino, ogni giorno operai arrivano in barca sul posto

Una nuova vita per l'Isola Bisentina. E' questa la speranza di tanti in riva al lago che, da quanto la famiglia Rovati ha acquistato il bene, pensano a un possibile sviluppo turistico dell'area.

ADimensione Font+- Stampa

Una nuova vita per l’Isola Bisentina. E’ questa la speranza di tanti in riva al lago che, da quanto la famiglia Rovati ha acquistato il bene, pensano a un possibile sviluppo turistico dell’area.

E a pochi mesi dall’acquisto qualcosa inizia già a muoversi. Ne sono prova gli operai, i giardinieri e i tecnici che hanno iniziato da qualche settimana a solcare il lago per approdare sull’isola. Partono tutte le mattine, esclusi i festivi, dal molo di Capodimonte. La traversata e poi al lavoro.

L’isola è stata acquistata nell’ottobre scorso. Già nelle prime dichiarazioni pubbliche il dottor Luigi Rovati aveva auspicato un recupero, in tempi brevi, e l’apertura di un cantiere per i lavori di manutenzione urgente dei giardini e per la messa in sicurezza degli edifici storici esistenti.

Il cantiere avviato subito dopo il passaggio d’anno sta prendendo forma. Al momento sono in corso interventi sul verde, soprattutto sugli alberi. Poi toccherà agli immobili, con attenzione particolare alla chiesa e alle sei cappelle sparse sulla superficie dell’isola.

Decarta racconta la Tuscia