Isola Bisentina alla Fondazione Rovati, i cittadini del lago sperano che vengano fatte scelte di sviluppo

Isola Bisentina alla Fondazione Rovati, i cittadini del lago sperano che vengano fatte scelte di sviluppo

Isola Bisentina, i cittadini dei comuni del lago confidano nella nuova proprietà per aprire una nuova stagione di crescita e sviluppo. Il lago di Bolsena è uno dei luoghi più attrattivi, potenzialmente, della Tuscia. E sicuramente il ruolo di “fascinosa” va attribuito all'isola Bisentina.

ADimensione Font+- Stampa

Isola Bisentina, i cittadini dei comuni del lago confidano nella nuova proprietà per aprire una nuova stagione di crescita e sviluppo. Il lago di Bolsena è uno dei luoghi più attrattivi, potenzialmente, della Tuscia. E sicuramente il ruolo di “fascinosa” va attribuito all’isola Bisentina.

E’ dato per ufficiale il passaggio di mano dalla principessa Angelica del Drago alla Fondazione Luigi Rovati. La notizia, diffusa dai giornali della Tuscia in queste ore, ha fatto molto parlare. Tanti i commenti sui social e i lettori che hanno scritto alla redazione de La Fune per sottolineare la speranza in un utilizzo diverso del bene.
Consapevoli dell’enorme potenziale attrattivo, sul piano turistico, dell’isola molti cittadini dei comuni del lago, ma non solo, guardano con speranza a un’apertura alle visite. Così da poter attirare sempre più curiosi e visitatori e costruire sviluppo e occupazione. Caratteri che in questa parte della provincia mancano a dispetto delle enormi potenzialità.

Alla Fondazione Rovati la scelta di giocare di squadra con il territorio circostante e avere un ruolo di stimolo nella crescita oppure di godersi in maniera esclusiva e privata un gioiello che potrebbe fare la fortuna di molti.