Alvaro Ricci: “Intendo portare gli uffici Centro Storico dentro le mura”

Alvaro Ricci: “Intendo portare gli uffici Centro Storico dentro le mura”

Alvaro Ricci racconta le novità che interesseranno il centro storico di Viterbo nei prossimi mesi. L'inizio di un percorso che strizza l'occhio al modello delle smartcity.

ADimensione Font+- Stampa

RicciAlvaro Ricci “ha un sogno”, portare gli uffici per il centro storico a Palazzo dei Priori. Abbiamo fatto il punto con l’assessore per capire quale sono le novità che interesseranno la parte di città dentro le mura.

Sta per arrivare un periodo di interessanti cambiamenti in centro. Quali i più significativi?

“Ci sarà una vera e propria rivoluzione nel sistema dei parcheggi, grazie all’infomobilità. Andremo a semplificare il sistema delle Ztl, togliendo la differenzazione in tante zone, e realizzeremo una cartellonistica turistica all’avanguardia”.

Parcheggi, di che rivoluzione parla?

“Vogliamo fare di Viterbo una smart city, un luogo capace di utilizzare al meglio l’innovazione tecnologica per semplificare e migliorare la vita delle persone. In questo città ci sono grandi problemi di traffico e parcheggi. Con l’infomobilità andiamo a intervenire su questi. In pratica tutti i posti auto saranno collegati a un sistema che rivela se il posto è libero o occupato, dove non è stata pagata la sosta e contemporaneamente , attraverso appositi cartelli, vengono indicati i posti disponibili”.

Semplificazione Ztl, che intende?

“Innanzitutto togliamo la differenzazione in mille zone del centro. Quindi saranno istallati varchi tecnologici intelligenti. Con un sistema elettronico chi è residente, chi ha permessi per il lavoro o anche chi deve effettuare un acquisto autorizzato potranno entrare e uscire senza problemi e senza perdite di tempo”.

E la cartellonistica turistica?

“Cambierà totalmente. Verrà impostata seguendo cinque itinerari, sui percorsi più importanti. Sarà interattiva e metteremo anche la durata di ogni percorso. Sono inoltre cartellonistiche modulabili, se c’è un evento in corso ci saranno indicazioni per seguire le manifestazione. Cosa importante, mi adopererò affinché le risorse culturali della città possano contribuire alla costruzione di questa narrazione in percorsi”.

Qualche anticipazione su altre idee?

“Puntiamo a valorizzare il centro storico, in effetti col sindaco abbiamo parlato anche di altri progetti che mi auguro potremo annunciare presto alla maggioranza. Al momento non posso renderli pubblici”.

Si parla anche di recupero del centro storico. Esiste un piano dell’ornato? Lo fate rispettare?

“Spero che a novembre saranno pubblicati i bandi per il recupero delle facciate nei centri storici. Spero che i cittadini investiranno nel loro patrimonio. Sul piano dell’ornato posso dire che esiste, ma non è fatto rispettare. Abbiamo delle difficoltà che cercheremo di risolvere, abbiamo problemi di personale. Una cosa che voglio fare, anche per migliorare il lavoro, è portare l’ufficio centri storici al centro di Viterbo. Sotto Palazzo dei Priori, magari vicino ai quadri di Del Piombo”.