Iniziato il restauro della ‘Madonna’ de La Quercia finanziato dalla Banca di Viterbo

Iniziato il restauro della ‘Madonna’ de La Quercia finanziato dalla Banca di Viterbo

Un percorso della Banca di Viterbo già iniziato nell’anno 2003 con il recupero del dipinto murale attribuito al pittore Matteo Giovannetti, continuato, nell’anno 2004 con il restauro del Pulpito di San Tommaso d’Aquino e nel 2014 con quello delle Cappelle Monaldeschi e Aldobrandini, opere tutte situate nella Chiesa di Santa Maria Nuova.

ADimensione Font+- Stampa

Iniziato in questi giorni il restauro finanziato dalla Banca di Viterbo Credito Cooperativo dell’affresco ‘La Madonna con il Bambino’, grande icona mariana situata all’interno della basilica Santa Maria della Quercia, risalente al XVI secolo (presumibilmente anno 1518) e commissionata dal nostro illustre concittadino GiovannBattista Almadiani.

Tale intervento di restauro finanziato totalmente dall’Istituto bancario si inserisce in un progetto più ampio che ha visto quest’anno il restauro della quasi totalità degli interni della basilica, in vista del sesto centenario dell’immagine della Madonna della Quercia (1417-2017) ed il 150esimo anniversario del primo “Patto d’amore”.

Continua quindi la volontà e il desiderio della Banca di Viterbo Credito Cooperativo, unica banca autenticamente locale, di mostrare la sua vocazione sociale e culturale, salvaguardando e valorizzando il prezioso patrimonio artistico della città di Viterbo, già iniziato nell’anno 2003 con il recupero del dipinto murale attribuito al pittore Matteo Giovannetti, continuato, nell’anno 2004 con il restauro del Pulpito di San Tommaso d’Aquino e nel 2014 con quello delle Cappelle Monaldeschi e Aldobrandini, opere tutte situate nella Chiesa di Santa Maria Nuova.

Banner
Banner
Banner