Inizia il 2017 e parte il countdown per il Focarone di Bagnaia

Inizia il 2017 e parte il countdown per il Focarone di Bagnaia

La storica tradizione bagnaiola entrerà nel vivo tra 14 giorni quando alle 18.30 di lunedì 16 gennaio sarà acceso il grande fuoco dedicato a sant’Antonio Abate. I preparativi, che ogni anno si prolungano per mesi, stanno entrando nel vivo.

ADimensione Font+- Stampa

Inizia l’anno e parte il countdown per il Focarone di Bagnaia. La storica tradizione bagnaiola entrerà nel vivo tra 14 giorni quando alle 18.30 di lunedì 16 gennaio sarà acceso il grande fuoco dedicato a sant’Antonio Abate. I preparativi, che ogni anno si prolungano per mesi, stanno entrando nel vivo. Il Focarone sarà finito di preparare nelle ore prima dell’accensione. Il Comitato dei festeggiamenti come ogni anno organizza anche un lungo intrattenimento musicale per i più temerari che hanno voglia di sfidare il freddo. In programma quest’anno il live di Tirabusciò, Dario Rossi e Nitrophoska.

I festeggiamenti proseguiranno anche nella mattina di martedì 17 con la celebrazione della Santa Messa e la tradizionale benedizione degli animali. La festa, molto celebre tra le comunità contadine, celebra Antonio, eremita nato in Egitto intorno al 250. I riti che si compiono sono strettamente alla vita contadina e fanno di Antonio Abate un vero e proprio “santo del popolo”. È considerato il protettore contro le malattie sia dell’uomo che degli animali, di cui è considerato protettore.

Come dicono a Bagnaia “chi festeggia sant’Antonio, tutto ell’anno le passa bono. Evvia sant’Antonio”.

Previsto l’arrivo della solita Fauna, che popolerà Bagnaia per tutta la notte.

Banner
Banner
Banner