‘ImMondi Project’ – I rifiuti più assurdi sparsi per il Viterbese. Flebo nei campi della Teverina

‘ImMondi Project’ – I rifiuti più assurdi sparsi per il Viterbese. Flebo nei campi della Teverina

Una pagina facebook per raccogliere le assurdità in tema di rifiuti sparse per la provincia di Viterbo. Dall'affettatrice da prato, rinvenuta nel quartieri di Santa Lucia (Viterbo) ai rifiuti sanitari sulla Teverina.

ADimensione Font+- Stampa

Nasce ‘ImMondi Project’, un progetto aperto su facebook per raccontare e denunciare gli scandali dell’abbandono selvaggio di rifiuti nel Viterbese, ma anche gli assurdi di una raccolta differenziata che a Viterbo città stenta a imboccare la strada giusta.

Foto di situazioni assurde: dall’affettatrice abbandona sui prati di Santa Lucia (Viterbo) alle incredibili immagini di reperti sanitari abbandonati lungo la Teverina. Roba surreale, che accade a queste latitudini.

“Questa pagina – scrivono gli amministratori – nasce con l’intento di documentare e segnalare il degrado, ma soprattutto per sensibilizzare”. Parte da una domanda: Quale traccia lascia chi profana il suo territorio?
Alla voce informazioni: “E’ una scelta filosofica quella di …chiamare i rifiuti monnezza ,e non spazzatura perché il primo termine rimanda etimologicamente all’idea del “sudiciume”, a quella sensazione di ripugnanza che si prova ogni volta che si vede un frigorifero o una ruota buttati come corpi inermi su un prato, sul ciglio delle strade.
Noi stessi creiamo degrado ed inquinamento quando decidiamo di abbandonare volontariamente sacchi pieni di rifiuti, elettrodomestici, batterie esaurite, divani o, perché no, poltrone, e – se capita – un bidet alla francese”.

Fateci un giro per rendervi conto del delirio di questi nostri strani tempi, ma anche per arricchirla di ulteriori contenuti che potrebbe capitarvi d’incontrare durante le vostre giornate viterbesi.