Il torneo di calcio presso il carcere di Viterbo: oggi la terza giornata

Il torneo di calcio presso il carcere di Viterbo: oggi la terza giornata

L’appuntamento è organizzato dall’Arci Viterbo e vede la fondamentale collaborazione di alcuni rifugiati e richiedenti asilo accolti nell’ambito del servizio Sprar e di prima accoglienza e rientra nei progetti che l’associazione svolge all’intero dell’istituto penitenziario in favore dei detenuti.

ADimensione Font+- Stampa

Oggi la terza e penultima tappa del torneo di calcio presso il carcere di Viterbo. L’appuntamento è organizzato dall’Arci Viterbo e vede la fondamentale collaborazione di alcuni rifugiati e richiedenti asilo accolti nell’ambito del servizio Sprar e di prima accoglienza e rientra nei progetti che l’associazione svolge all’intero dell’istituto penitenziario in favore dei detenuti.

Arci Solidarietà Viterbo infatti da 11 anni è presente all’interno dell’istituto penitenziario con uno sportello di ascolto, informazione e orientamento sociale rivolto a tutte le persone detenute. Organizza attività laboratoriali che, con strumenti diversi, promuovono percorsi di consapevolezza e responsabilità dei partecipanti.

Fondamentale in questo progetto l’apporto di alcuni rifugiati e richiedenti asilo risiedenti nella provincia di Viterbo, che hanno scelto di far parte della squadra di Arci, che è composta anche dagli operatori sociali. Di fronte ci sono tre formazioni: oltre a quella di Arci, due squadre di detenuti della casa circondariale.

In questo modo Arci promuove, attraverso lo sport, momenti di integrazione e partecipazione attiva e favorisce uno spazio di incontro e condivisione.

Banner
Banner
Banner