Valentini “fioroniano”? I circoli: “Basta, il Pd non è una partita di Risiko”

Valentini “fioroniano”? I circoli: “Basta, il Pd non è una partita di Risiko”

L'ingresso nel Pd di Riccardo Valentini è stato oggetto in questi giorni di analisi che lo vedrebbero come testa di ponte dei "fioroniani" presso la Regione Lazio. A questa lettura hanno replicato molti circoli Pd della Tuscia: "Il partito non è Risiko, basta con le correnti".

ADimensione Font+- Stampa

L’ingresso di Riccardo Valentini all’interno del Partito Democratico ha di fatto modificato lo scenario del partito stesso nella Tuscia. Nei giorni scorsi sul Corriere di Viterbo è uscito un articolo che andava a leggere l’ingresso tra i democrat del professore universitario come una mossa che andava a rafforzare l’ala “fioroniana”. A questa lettura replicano 17 segretari di circoli comunali del Pd e il segretario dei giovani democratici. Lo fanno esprimendo un concetto: “Il Pd non è una partita di Risiko”.

 

LA LETTERA DE CIRCOLI

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la buona notizia dell’ingresso dei consiglieri regionali della Lista per il Lazio nel Partito Democratico e abbiamo creduto fosse un’operazione giusta perché tesa a rafforzare la giunta Zingaretti e il Partito Democratico nel suo insieme.

Tuttavia, qualcuno vorrebbe leggere l’ingresso nel Pd del consigliere regionale Valentini come un’operazione per “arricchire” una parte del partito.

Per chi come noi quotidianamente dedica il proprio tempo a un lavoro di direzione politica e di governo sul territorio, tanto complessa quanto fondamentale per la vita del Pd, una simile lettura del passaggio avvenuto in Regione, c’induce a intervenire per affermare principi per noi irrinunciabili.

Il Partito Democratico, oggi più che mai, non ha bisogno di un lavoro per arricchire parti di esso ma di essere rafforzato nel suo insieme – come comunità solidale – se vuole continuare a svolgere una funzione ed un ruolo fondamentale per la Tuscia, il Lazio e per l’Italia.

Siamo stanchi di immaginare che il partito sia la raffigurazione di un piccolo Risiko. La logica del tizio sta con caio o più semplicemente del “tu con chi stai?” ha fatto il suo tempo, ed è una logica che abbiamo combattuto in questi anni e che, se serve, continueremo a combattere. Noi stiamo con il Partito democratico.

Anche per questo abbiamo valorizzato il lavoro e lo spirito della segreteria provinciale di questi mesi e lo sforzo condotto dal consigliere regionale eletto nel territorio, Enrico Panunzi, nel quadro di riaffermato protagonismo che ha fatto del Partito Democratico la più grande, e centrale, comunità politica nazionale.

Un lavoro utile a superare una dinamica correntizia che non aiuta il Pd, che non gli dona prospettive e che lo rende più che un soggetto politico un campo di gioco nel quale fare tutto e il suo contrario.

Con questo spirito abbiamo accolto la notizia dello scioglimento del gruppo per il Lazio nel Partito Democratico e con questo spirito vogliamo accogliere anche il consigliere regionale Riccardo Valentini.

Con l’idea di rafforzare una comunità e non con la logica correntizia, una logica dannosa, se pensiamo al Pd come un grande partito al servizio non di se stesso ma della Tuscia, del Lazio, dell’Italia.

 

Michele Bassanelli – Segretario Provinciale GD Viterbo

Martina Ragnini – Segretario circolo PD Acquapendente

Marco Balestri – Segretario circolo PD Montefiascone

Giampiero Bordo – Segretario circolo PD Bolsena

Emanuele Trevi – Segretario circolo PD Vetralla

Sandra Albanesi – Segretario circolo PD Tuscania

Angelo Zeppa – Segretario circolo PD Orte

Stefano Silvio Rosa – Segretario circolo PD Capranica

Francesco Bergantini – Segretario circolo PD Vasanello

Carlo Mancini – Segretario circolo PD Viterbo

Fabrizio Lucatello – Segretario circolo PD Nepi

Gianmarco Fagiani – Segretario circolo PD Canino

Gianpaolo Piccini – Segretario circolo PD Civitella

Luigi Minella – Segretario circolo PD Vignanello

Elisabetta Bronzetti – Segretario circolo PD Montalto di Castro

David Lodesani – Segretario circolo PD Ischia di Castro

Riccardo Ziaco – Segretario circolo PD Monteromano

Daniele Ceccani – Segretario circolo PD Civita Castellana

 

 

  • Tenero Giacomo

    De te fabula narratur.
    Una lettera “vecchia”, scritta da vecchi, giovani soltanto all’anagrafe.
    Ve l’hanno dettata dalle parti di Canepina?