Il ministro Orlando a Viterbo per lanciare i candidati appoggiati dal Pd e aprire il lavoro sul referendum di ottobre

Il ministro Orlando a Viterbo per lanciare i candidati appoggiati dal Pd e aprire il lavoro sul referendum di ottobre

Appuntamento alle 18 a Palazzo Gentili, all'interno della sala conferenze. Sarà presente anche il segretario regionale del partito Fabio Melilli. A fare gli onori di casa il segretario provinciale Andrea Egidi.

ADimensione Font+- Stampa

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando a Viterbo per la presentazione dei sindaci, in corsa per le amministrative di giugno, sostenuti dal Partito Democratico.

Appuntamento alle 18 a Palazzo Gentili, all’interno della sala conferenze. Sarà presente anche il segretario regionale del partito Fabio Melilli. A fare gli onori di casa il segretario provinciale Andrea Egidi.

L’incontro segna un passaggio importante per il Pd locale. Oltre a lanciare le candidature dei sindaci sarà aperto il lavoro sul referendum costituzionale di ottobre, dove i democratici sono chiamati all’impegno nella costituzione dei Comitati per il Sì.
I candidati appartenenti al Pd in corsa sono Luciano Cimarello (Montefiascone), Angelo Ghinassi (Acquapendente), Publio Cascianelli (Arlena di Castro), Emanuele Maggi (Bassano Romano), Eugenio Stelliferi (Caprarola), Giuseppe Fraticello (Lubriano), Emanuele Rallo (Oriolo Romano), Franco Pacchiarelli (Valentano), Lina Novelli (Canino), Giancarlo Piergentili (Fabrica di Roma), Domenico Tarantino (Soriano nel Cimino).

Gli aspiranti al titolo di primo cittadino che non hanno in tasca dal tessera del partito, ma comunque sono i cavalli su cui i democratici hanno voluto puntare, sono Franco Coppari (Vetralla), Angelo Ciocchetti (Orte), Paolo Parretti (Corchiano), Danilo Piersanti (Gallese).

Diverse le scommesse dem su giovani e discontinuità. I casi più significativi si registrano a Oriolo Romano con la candidatura di Emanuele Rallo, ad Acquapendente con Ghinassi, a Vasanello con Mecocci, a Bassano Romano con Maggi. Sulla stessa lunghezza d’onda anche la scommessa su due candidati a sindaco non tesserati: Ciocchetti a Orte e Grassotti a Vitorchiano.