Il grande successo dell’imprenditoria rosa nella Tuscia

Il grande successo dell’imprenditoria rosa nella Tuscia

La Confartigianato e la Provincia di Viterbo confermano che, l’anno appena trascorso, è senza dubbio l’anno dell’imprenditoria femminile. È quanto si evince dall’Osservatorio per l’Imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere della Camera di Commercio di Viterbo, da cui risulta che nella Tuscia è molto elevato il tasso di aziende guidate dalle donne.

ADimensione Font+- Stampa

La Confartigianato e la Provincia di Viterbo confermano che, l’anno appena trascorso, è senza dubbio l’anno dell’imprenditoria femminile. È quanto si evince dall’Osservatorio per l’Imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere della Camera di Commercio di Viterbo, da cui risulta che nella Tuscia è molto elevato il tasso di aziende guidate dalle donne.

Le quote rosa dell’imprenditoria femminile sono riscontrabili soprattutto nel settore della ristorazione, dei servizi alle persone, nel commercio e nell’ospitalità. Laura Belli, presidente del Movimento Donne Impresa di Confartigianato Viterbo, afferma con determinazione che il trend che riguarda l’imprenditoria femminile è in
assoluta ascesa dal 2015 e impreziosisce chi lavora e opera in un territorio ricco come la Tuscia. E ancora: “”Occorre stare vicino alle donne ancora un passo in più, per tutte coloro che hanno prestato un nome, per quante non conoscono il lavoro che rappresentano, per le imprenditrici che rimangono sempre dietro la prima fila. 

Ricordiamo che dietro ad ogni impresa c’è una storia da raccontare e che racchiude la bellezza della donna, anche e soprattutto dentro la sua impresa. Sono fiduciosa per il futuro e certa che la Tuscia continuerà ad avere un ruolo centrale nella crescita dell’imprenditoria femminile del Lazio”.