Il film realizzato con i detenuti del carcere di Viterbo sarà proiettato al Mammagialla

Il film realizzato con i detenuti del carcere di Viterbo sarà proiettato al Mammagialla

Si tratta della seconda iniziativa presso la Casa circondariale di Viterbo dell'Aucs in questa edizione di Immagini dal sud del mondo: il 24 novembre sarà proiettato Il più grande sogno, ma le iscrizioni sono già chiuse.

ADimensione Font+- Stampa

La Vasca del Capitone alla Casa circondariale di Viterbo: sarà proiettato dentro al carcere viterbese il frutto del lavoro del workshop di produzione audiovisiva di AUCS del 2016 al quale avevano partecipato giovani e detenuti.
Il prossimo 1 dicembre alle ore 15:00 la Rassegna Immagini dal Sud del Mondo torna nella Casa Circondariale con la proiezione del film ‘La Vasca del Capitone’, lungometraggio prodotto da AUCS Onlus e Arci Solidarietà Viterbo Onlus.

Questo film è il risultato finale del workshop organizzato da Aucs Onlus, in collaborazione con Arci Solidarietà Viterbo Onlus, “Raccontare un Luogo” che si e svolto l’anno scorso presso la Casa Circondariale di Viterbo. Qui 5 studenti dell’Università della Tuscia e 5 persone detenute hanno lavorato insieme, confrontandosi e condividendo idee e suggestioni, seguiti dalle documentariste Sabrina Iannucci e Margherita Panizon, che hanno fornito loro nozioni tecniche e teoriche.

Per partecipare alla proiezione è obbligatorio inviare una mail entro il 17 novembre all’indirizzo [email protected] indicando il proprio nome e cognome, luogo e data di nascita. Anche quest’anno AUCS sta realizzando un nuovo workshop dedicato al racconto di un luogo che terminerà il prossimo 19 novembre. Il luogo scelto nel 2017 è quello del quartiere San Faustino raccontato attraverso lo sguardo di studenti e richiedenti asilo\rifugiati.

Si tratta della seconda iniziativa presso la Casa circondariale di Viterbo dell’Aucs in questa edizione di Immagini dal sud del mondo: il 24 novembre sarà proiettato Il più grande sogno, ma le iscrizioni sono già chiuse. 

L’iniziativa rientra in Transiti, il programma invernale di Immagini dal sud del Mondo del 2017.