Il disequilibrio della maggioranza sulla pelle di Moltoni: ecco le nuove sedute

Il disequilibrio della maggioranza sulla pelle di Moltoni: ecco le nuove sedute

L’accelerata da parte del Consiglio comunale, dopo una lunga attesa dovuta agli equilibri interni, dovrebbe arrivare tra due settimane quando è stata convocata la seconda delle due sedute di Consiglio di questo inizio dicembre.

ADimensione Font+- Stampa

Torna caldo il caso Moltoni: entro 10 giorni la maggioranza potrebbe dare il colpo di grazia a lui e a sé stessa. L’accelerata da parte del Consiglio comunale, dopo una lunga attesa dovuta agli equilibri interni, dovrebbe arrivare tra due settimane quando è stata convocata la seconda delle due sedute di Consiglio di questo inizio dicembre.

Ieri mattina il Consiglio comunale è stato convocato per lunedì 5 e martedì 6 e per lunedì 12 e martedì 13 dicembre. Nei lunedì le prime convocazioni, che andranno deserte perché la maggioranza non ha i numeri, e di martedì le seconde convocazioni dove basteranno 11 consiglieri per prendere qualsiasi decisione.

Ecco allora l’accelerata. Prima che del caso Moltoni probabile che la maggioranza provi a portare a casa alcune pratiche, magari sulle Terme, prima di scatenare la guerra. Il clima in casa Michelini è sempre più caldo e il fatto che sia stato scaricato da Peppe Fioroni e i suoi, come sembra, con i quali è in atto una piccola guerra sotterranea, porta all’accelerazione delle pratiche spinose.

I non-fioroniani del Partito Democratico lo hanno capito da tempo e colgono alcuni segnali e il ritorno sul caso Moltoni sembra proprio voler acuire questa frattura. Da un lato i fioroniani che spingono per ampliarla, gli altri che cercano di non vedere. Se si arriverà però a parlarne in Consiglio allora ci sarà poco da fare e il voto per la decadenza del consigliere di minoranza sembra più probabile.

Banner
Banner
Banner