Il Comune stanzia 60mila euro per “la lotta alla povertà” tramite acquisto di cibo

Il Comune stanzia 60mila euro per “la lotta alla povertà” tramite acquisto di cibo

La Giunta ha deciso di impegnare la cifra che dovrà servire per comprare alimenti da fornire alle famiglie in difficoltà tramite le associazioni che si occupano di assistere chi si trova in difficoltà.

ADimensione Font+- Stampa

La promessa di Paolo Simoni è stata mantenuta: ecco i 60.000€ per la lotta alla povertà. L’amministrazione comunale ha dato seguito allo stanziamento in bilancio della cifra che servirà per dare una prima risposta alle famiglie più indigenti. Si tratta poco più di un segnale, anche perché la povertà non la si combatte con l’assistenzialismo, che è pur necessario in una fase storica delicata come questa. L’iniziativa è stata sponsorizzata dal consigliere comunale di Oltre Le Mura Paolo Simoni.

La Giunta ha deciso di impegnare la cifra che dovrà servire per comprare alimenti da fornire alle famiglie in difficoltà tramite le associazioni che si occupano di assistere chi si trova in difficoltà.

Il Movimento 5 Stelle aveva duramente criticato l’inserimento dei 60.000 euro in bilancio a fronte di tagli di circa 1,5 milioni dal capitolo del Sociale: “È solo una foglia di fico”.