Il Comune non aumenta le tasse, ma FondAzione fa notare che sono già al massimo

Il Comune non aumenta le tasse, ma FondAzione fa notare che sono già al massimo

Il gruppo di minoranza sperava in una diminuzione, che non avverrà prima del prossimo anno, proprio alle porte del rinnovo comunale

ADimensione Font+- Stampa

“I viterbesi ringraziano l’assessora Ciambella che, sul bilancio consuntivo, ha annunciato che: ‘non ci sarà nessun aumento di tasse e che le delibere per la tassazione resteranno quelle in vigore’, anche perché tutte le imposte sono già al massimo consentito dalla legge, e almeno in questo, i cittadini di Viterbo sono al riparo da cattive sorprese”. Il direttivo comunale di FondAzione con sarcasmo attacco l’amministrazione viterbese, ma soprattutto le elevate tassazioni in vigore in città.

“Un vero motivo di soddisfazione – dice il gruppo – invece, sarebbe stata la piacevole comunicazione di una diminuzione delle imposte, dopo una carrellata di aumenti che hanno stremato famiglie e aziende, ancora nell’attesa di percepire benefici nei servizi e nel sostegno alle persone più in difficoltà”.

“Affermare, poi, che si valuteranno eventuali diminuzioni delle tasse dal prossimo anno e, cioè, alla vigilia del rinnovo del Consiglio Comunale, si pone come notizia fin troppo strumentale, magari con la speranza che i cittadini possano dimenticare cinque anni in cui ad aumentare non sono stati i servizi, le opportunità, la crescita e il benessere per la città, ma soltanto e semplicemente le imposte, pesanti ed insopportabili per artigiani, commercianti e lavoratori, comunque – conclude FondAzione – del tutto distaccati dal ‘clima sereno, respirato nella riunione del Pd dedicata al bilancio’.”

Decarta racconta la Tuscia