Il Bullicame, Giovanni Faperdue torna ad accendere la luce

Il Bullicame, Giovanni Faperdue torna ad accendere la luce

Bullicame, questa sera Giovanni Faperdue torna a parlarne. Dopo la grande pietra tombale, calata sull'importante area negli ultimi anni, la questione torna al centro dell'agenda cittadina.

ADimensione Font+- Stampa

Bullicame, questa sera Giovanni Faperdue torna a parlarne. Dopo la grande pietra tombale, calata sull’importante area negli ultimi anni, la questione torna al centro dell’agenda cittadina.

L’appuntamento è per oggi pomeriggio alle 17, presso la sala del Ce.Di.Do. di Palazzo Papale. Organizzatrice dell’incontro l’associazione Archeotuscia. Il titolo scelto dallo storico Faperdue è “Tu vuoi ch’io rinnovelli / disperato dolor che il cor mi preme”.

“Parleremo della Callara, tenuta in vita da una flebo che arriva dallo sventramento del San Valentino. Poi ci sarà la
parte storica con personaggi d’eccezione come Dante Alighieri, Michelangelo. Michael De Montaigne, Niccolò V ed altri”. Le parole di invito di Faperdue. Ingresso libero.