I ragazzi del “Buratti” a sostegno della ricerca sul cancro

I ragazzi del “Buratti” a sostegno della ricerca sul cancro

È stata un’esperienza positiva anche per gli studenti che hanno potuto apprezzare una delle più grandi “charity” italiane, esperienza che potrebbe essere approfondita negli anni futuri, anche attraverso incontri con esperti scientifici di Airc.

ADimensione Font+- Stampa

I ragazzi del “Buratti” a sostegno della ricerca sul cancro. I giovani studenti del liceo classico e linguistico di Viterbo hanno sostenuto l’AIRC durante la settimana di raccolta fondi, con la distribuzione delle scatole di cioccolatini “Lindt”, da cui sono riusciti a raccogliere 1200 euro. Durante una mattina della scorsa settimana alcuni studenti, insieme a genitori, dipendenti ATA, docenti e la dirigente hanno provveduto all’acquisto in Aula Magna.

Con 10 euro a confezione, si è, quindi, potuto contribuire a raccogliere nuove risorse da destinare al lavoro dei ricercatori impegnati a raggiungere i traguardi fondamentali per la lotta contro il cancro.

È stata un’esperienza positiva anche per gli studenti che hanno potuto apprezzare una delle più grandi “charity” italiane, esperienza che potrebbe essere approfondita negli anni futuri, anche attraverso incontri con esperti scientifici di Airc.