I benefici della digitalizzazione nel settore delle costruzioni

I benefici della digitalizzazione nel settore delle costruzioni

Se ne parla giovedì 31 marzo nella sala Alberto Ciorba c/o Esev-Ctp Viterbo Formazione e Sicurezza in via A. Volta 37 / Angolo Via Bachelet ( zona Riello), Viterbo.

ADimensione Font+- Stampa

La digitalizzazione del settore delle costruzioni: il Bim, Building information modeling, come risorsa per i processi di committenza, progettazione, costruzione e gestione degli edifici e delle infrastrutture .

Se ne parla giovedì 31 marzo nella sala Alberto Ciorba c/o Esev-Ctp Viterbo Formazione e Sicurezza in via A. Volta 37 / Angolo Via Bachelet ( zona Riello), Viterbo.

Il Building Information Modeling è il Processo di Gestione delle Informazioni legate al Ciclo di Vita degli Edifici che coinvolge nelle varie fasi, tutti gli attori afferenti al Processo Edilizio: Committenti, Progettisti, Costruttori, Gestori.

Il BIM, rappresentando lo Stato dell’Arte dell’innovazione dei Processi di Progettazione e Costruzione degli edifici, la cui adozione, capace di generare un Ritorno dell’Investimento, coinvolge i Processi Aziendali, le Risorse Umane e ovviamente, la Tecnologia, costituisce una delle principali sfide a cui è chiamato oggi il settore dell’edilizia.

L’attuazione di un nuovo modo di “commissionare>progettare>costruire>gestire” può avvalersi delle più moderne tecnologie informatiche, in linea con quanto già avviene in molti ambiti industriali ed economici. In questo senso il BIM(M) è uno strumento che permette l’innovazione di processo lungo tutta la filiera attraverso la creazione di un modello digitalizzato e interoperabile dell’opera edile e infrastrutturale, in grado di simulare le alternative progettuali, le diverse fasi di cantiere e la manutenzione dell’opera durante l’intero ciclo di vita utile.

Tale sistema ha già trovato vasta adozione nei paesi anglosassoni, scandinavi, ed in larga parte del sudest asiatico. Nel Gennaio 2014 il Parlamento Europeo ha emanato la Direttiva Appalti (2014/24) e la Direttiva Concessioni (2014/23); in entrambe le disposizioni si incoraggiano i Paesi Membri ad intraprendere significative adozioni dei processi di modellazione informativa per le rilevanti capacità di abbattimento dei costi legati agli errori progettuali e costruttivi e per la possibilità di disporre di una base di dati coerente per la successiva gestione degli edifici. Il testo di recepimento della Direttiva Appalti UE da parte del Governo italiano, ne prevede l’introduzione graduale nel sistema dei lavori pubblici e pur con un iniziale carattere facoltativo, sembra valorizza l’utilizzo del BIM quale indice reputazionale di Strutture di Committenza, Progettisti ed Imprenditori.

Il seminario è diretto ad imprenditori, professionisti, amministratori e funzionari pubblici ed intende approfondire i benefici derivanti dal passaggio al digitale per l’industria delle costruzioni e per la supply chain attraverso la ristrutturazione dei Processi, l’adozione di nuove Tecnologie e lo sviluppo di Nuove Competenze professionali ed imprenditoriali.

Il seminario sottolinea l’importanza che le imprese e gli enti bilaterali di settore assegnano al BIM quale fattore competitivo e di innovazione per tutto il Territorio costituendo una risorsa ad alta capacità di integrazione ed in grado di generare benefici su tutta la catena di fornitura in termini anche di sostenibilità, efficienza e sicurezza.

Programma

Ore 15.30 – Saluto del Presidente Esev-Ctp Viterbo Ettore Bacchelli

Ore 15.40 -Presentazione Presidente Ance Viterbo – Andrea Belli

Ore 16,00 – RELAZIONI

Gli interventi saranno articolati secondo una strutturazione che andrà a ricomprendere tutte le componenti di una Processualità orientata al BIM.

1. PROCESSI : definizioni, scenari, normative, legislazione.

2. PERSONE: Caso di studio circa l’applicazione di processi BIM ad una situazione reale;

3. TECNOLOGIE: Piattaforme e strumenti software per la modellazione e la gestione di quantità (e costi) e tempi di esecuzione.

arch. Francesco Ruperto Ph.D.

Coordinatore Scientifico Master BIM Facoltà di Architettura Sapienza Università di Roma.

arch. Valeria Zacchei Ph.D. Research Fellow

Docente Master BIM Facoltà di Architettura Sapienza Università di Roma

ing. Filippo Daniele

Docente Master BIM Facoltà di Architettura Sapienza Università di Roma Direttore tecnico Setin srl Roma.

Ore 17,30 : COFFE – BREAK

0re 17.45 – CASI DI STUDIO

interlocuzione e domande.

Ore 19.00 – CONCLUSIONI

Sergio Saggini – Vicepresidente ANCE

Sandro Mancinelli – Direttore ESEVCTP VITERBO

 

Decarta racconta la Tuscia