Biblioteca, ecco gli Speciali 2016: appuntamenti tra arte, letteratura, storia e cinema

Biblioteca, ecco gli Speciali 2016: appuntamenti tra arte, letteratura, storia e cinema

Dopo il successo dello scorso anno, tornano “Gli Speciali” del Consorzio: un trimestre di incontri tra aprile, maggio e giugno. Giornalisti, scrittori e intellettuali da ogni parte d’Italia si sono dati appuntamento per una delle kermesse letterarie più prestigiose della nostra regione.

ADimensione Font+- Stampa

Gli Speciali 2016: un’ondata di grandi appuntamenti con l’arte, la letteratura, la storia e il cinema presso la Biblioteca Consorziale di Viterbo. Dopo il successo dello scorso anno, tornano “Gli Speciali” del Consorzio: un trimestre di incontri tra aprile, maggio e giugno. Giornalisti, scrittori e intellettuali da ogni parte d’Italia si sono dati appuntamento per una delle kermesse letterarie più prestigiose della nostra regione.

In un momento di grande incertezza e crisi culturale e nonostante le traversie amministrative ed economiche, la Biblioteca Consorziale di Viterbo presenta un palinsesto con venti incontri di grande levatura nazionale. “Tutto ciò è stato reso possibile grazie a uno sforzo notevole di tutti i dipendenti e i collaboratori dell’istituzione bibliotecaria, che viene oramai riconosciuta come palcoscenico ideale per la promozione della lettura e dei libri in tutta Italia”, afferma Paolo Pelliccia, Commissario Straordinario della struttura viterbese, e continua “per non parlare dell’appoggio dei nostri partner benefattori della Biblioteca, quali Enerpetroli, Primaprint, Hotel Salus Terme e la sede viterbese del The British Institute of Rome, senza i quali non saremmo riusciti a costruire questo evento”.

Tre mesi di incontri con i protagonisti della cultura in Italia, per riflettere sulla condizione gattopardesca in cui si trova il nostro Paese, e cercare sempre nuovi spunti e stimoli intellettuali. Proprio alle parole del capolavoro di Tomasi Di Lampedusa è affidata la copertina del catalogo degli Speciali. “La presenza di donne di cultura di grande rilevanza nel panorama intellettuale italiano come Serena Vitale, Daniela Di Sora, Lauretta Colonnelli e Benedetta Craveri è un segnale importante e rendono questo palinsesto uno dei più belli di sempre” dichiara Pelliccia, preannunciando anche altre novità sul quale sta lavorando, nel campo musicale. “L’atto della lettura è a rischio. Leggere, voler leggere e saper leggere, sono sempre meno comportamenti garantiti. Leggere libri non è naturale e necessario come camminare, mangiare, parlare o esercitare i cinque sensi. Caro Governo: la rinascita è nella cultura”.

Queste parole sono prese dal catalogo della manifestazione, molto curato nei dettagli, e che suona come un ennesimo manifesto culturale della Biblioteca Consorziale di Viterbo. L’appuntamento quindi è a partire dal 6 aprile fino al 12 giugno, con un ricco calendario di incontri per rimettere le biblioteche e la cultura al centro della nostra vita. Come afferma Keith Richards, chitarrista dei leggendari Rolling Stones: “Adoro le biblioteche, la nostra memoria”.

Altre informazioni sono disponibili sul sito della Biblioteca. Tutti gli appuntamenti sono come sempre ad ingresso libero e iniziano alle ore 17,30. Qui il Pdf del programma.

Decarta racconta la Tuscia