Giovanni Arena: “Il centrodestra unito è forte, da amministrazione Michelini solo annunci”

Giovanni Arena: “Il centrodestra unito è forte, da amministrazione Michelini solo annunci”

Il voto alle porte e Giovanni Arena, coordinatore comunale di Forza Italia, fa il punto sulla coalizione di centrodestra e la situazione al Comune di Viterbo.

ADimensione Font+- Stampa

Il voto alle porte e Giovanni Arena, coordinatore comunale di Forza Italia, fa il punto sulla coalizione di centrodestra e la situazione al Comune di Viterbo.

“Da qui a pochi mesi ci saranno appuntamenti elettorali fondamentali per il futuro del nostro Paese e dei nostri territori. Il primo riguarderà le regionali siciliane del 5 novembre, importanti non solo per la Sicilia, ma anche perché sarà il primo banco di prova per il centrodestra unito e in caso di successo potrà dare un grande slancio per le regionali del Lazio e le politiche che probabilmente si svolgeranno a marzo – così il coordinatore azzurro -.

A seguire ci saranno le comunali di Viterbo, che sono sicuro affronteremo con la fiducia derivante dalla vittoria sia alle regionali che alle politiche. Per questo appuntamento il centrodestra si è incontrato in diverse occasioni, insieme a importanti movimenti civici, attivi e con molto seguito, intenzionati ad appoggiare la coalizione di centrodestra.

Ritengo che la strada intrapresa sia quella giusta, infatti siamo tutti concordi nell’affrontare un così importante appuntamento uniti e nel convergere su un programma comune. In questa ultima fase della consigliatura è ripresa la politica degli annunci e delle buone intenzioni, ma ormai i cittadini sono abituati e sapranno decidere per quanto fatto dall’attuale amministrazione.

I grandi temi sono ancora al palo, come la rinascita del centro storico che necessita di interventi strutturali, con un efficiente servizio di raccolta rifiuti, con un’azione quotidiana di pulizia e manutenzione delle nostre bellezze architettoniche, con iniziative socio culturali e ricreative necessarie ad attrarre i turisti.

Le terme ex Inps, la più grande struttura termale d’Italia, è ancora in uno stato di abbandono, nonostante più volte sia stato annunciata la pubblicazione del bando per l’affidamento. Le strade sono in uno stato pietoso, nonostante siano disponibili dei fondi , che spero possano essere utilizzati per questo scopo.

Le ex scuderie Sallupara, nonostante fosse stata fissata la data del termine lavori, ancora è un’opera incompiuta.
Voglio inoltre ricordare lo stato di completo abbandono di Pratogiardino, oggi alla mercé della criminalità e che a pochi mesi dal termine della consigliatura si è deciso di provvedere con una serie di importanti interventi, che però, nonostante la buona volontà dell’assessore Saraconi, avranno tempi lunghi sia per reperire le risorse che per espletare tutte le procedure, quindi sarà compito della prossima amministrazione risolvere tale problematica.

Sono questi alcuni importanti problemi irrisolti, ma c’è un’ intera città che chiede di essere rispettata e amata dai prossimi amministratori. Una città che ha necessità di importanti fondi europei e grazie al Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, grande amico della Tuscia, si potranno seguire le corrette procedure per usufruirne.

Tutti i sondaggi danno in netto vantaggio il centrodestra, dovremmo quindi lavorare affinché la coalizione sia la più ampia possibile con un programma concreto e credibile realizzato da persone serie e preparate con tanta voglia di fare, e desiderosi di migliorare le condizioni di vita dei cittadini viterbesi”.