Ghetto per migranti, Troili: “È peggio di Auschwitz”

Ghetto per migranti, Troili: “È peggio di Auschwitz”

Troili domanda, nessuno risponde: dalla Prefettura silenzio sui costi di installazione e affitto dell’area per quello che sarà una delle peggiori pagine scritte in questa città, tanto da portare a dire a Troili che lì "è peggio che ad Auschwitz".

ADimensione Font+- Stampa

Troili domanda, nessuno risponde: dalla Prefettura silenzio sui costi di installazione e affitto dell’area per quello che sarà una delle peggiori pagine scritte in questa città, tanto da portare a dire a Troili che lì “è peggio che ad Auschwitz”. Il presidente della 4a Commissione del Comune di Viterbo Arduino Troili dai microfoni di Sbottonati attacca la Prefettura e critica aspramente la scelta. Dopo il sopralluogo della scorsa settimana (se non hai visto le foto, qui) Troili si aspettava i dati delle spese effettuate per le opere di urbanizzazione fatte nell’area, che non sono arrivati, e ora prepara un ordine del giorno per mercoledì prossimo per chiedere ufficialmente alla Prefettura di fermarsi.

La struttura della Fiera di Viterbo, un’area privata presa in affitto dalla Prefettura, sulla quale sono stati messi dei container (noleggiati) e nella quale verranno ospitati fino a 60 persone in celle di 2,5 metri per 6,5, per circa 15mq a struttura. In ognuna vivranno fino a 4 persone, senza servizi igienici all’interno e con solo una piccola finestra. Per i bagni e le docce bisogna fare decine di metri al gelo per recarsi in altri container. La struttura sarà gestita dalla Ospita Srl, società toscana che si occupa già di accoglienza nell’Alta Tuscia. Insomma tanti i soldi spesi, per creare ciò che tutti non vogliono: un ghetto inaccettabile.

C’è anche chi parla di abuso edilizio, come l’ex sindaco Giulio Marini, ma fino a 90 giorni dall’inizio dell’insediamento sembra possa essere tutto regolare. Troili ha sbottato ieri in diretta per l‘anteprima di Sbottonati: “Ognuno di loro – ha detto – avrà uno spazio piccolissimo e dovrà fare decine di metri per andare al bagno, di inverno, al gelo e all’aperto. Io sono stato più volte ad Auschwitz-Birkenau – ha concluso – e alla Fiera è peggio”.

Banner
Banner
Banner