Frontini: “E ora a casa anche Michelini”

Frontini: “E ora a casa anche Michelini”

Inutile credere che quanto accaduto al vertice del Paese non avrà ripercussioni anche a Palazzo dei Priori. Già in questi giorni vi abbiamo raccontato di un'azione di "rosolamento" che sarebbe in atto sul sindaco Leonardo Michelini.

ADimensione Font+- Stampa

“E ora a casa anche Michelini”, firmato Chiara Frontini. Il bivio del referendum costituzionale è alle spalle. Gli italiani hanno scelto e la prima conseguenza è l’imminente fine del governo Renzi. Gigantesco il cambiamento di clima politico, a tutti i livelli.

Inutile credere che quanto accaduto al vertice del Paese non avrà ripercussioni anche a Palazzo dei Priori. Già in questi giorni vi abbiamo raccontato di un’azione di “rosolamento” che sarebbe in atto sul sindaco Leonardo Michelini. Il risultato referendario rischia seriamente di accelerare il tutto e rende probabile una chiamata anticipata alle urne dei viterbesi per scegliere un nuovo governo cittadino. Già in primavera.

Il quadro politico nel comune capoluogo, che subirà importanti scossoni nelle prossime settimane, è profondamente cambiato rispetto al maggio-giugno 2013. Gli eletti nel palazzo, con un coacervo di alleanze che reggono sempre meno, di fatto sono lontani dalla città reale. Non resta che osservare attentamente cosa accadrà nelle prossime settimane a Palazzo dei Priori, il clima intorno a Michelini di certo non è dei migliori. Si apre, nei fatti, la nuova campagna elettorale.

frontini