FdI contro Fioroni: “Appartamento della sua famiglia sembra sia affittato come casa d’accoglienza”

FdI contro Fioroni: “Appartamento della sua famiglia sembra sia affittato come casa d’accoglienza”

Fratelli d'Italia chiede dunque se ci sia stata una partecipazione ad un regolare bando della Prefettura, ma non è chiaro se la domanda sia rivolta proprio a Giuseppe Fioroni e alla sua famiglia. Il sistema di prima accoglienza, gestito dalle Prefetture, solitamente infatti vede l'affidamento di migranti ad associazioni e società, non a persone fisiche.

ADimensione Font+- Stampa

Un appartamento della famiglia Fioroni affittato per oltre 500 euro al mese come casa d’accoglienza? Fratelli d’Italia Viterbo torna sull’argomento immigrazione e sottolinea l’inopportunità di una ipotesi che vedrebbe la famiglia dell’onorevole del Pd affittare un appartamento oggetto di accoglienza. Fratelli d’Italia che ha organizzato per martedì 18 alle 18 presso il Caffè Letterario un incontro per parlare degli affari legati all’immigrazione, scrive un comunicato per sottolineare una ipotesi ritenuta inopportuna. “Sembra – scrive Fratelli d’Italia – che un appartamento in via Vico Squarano, di proprietà della famiglia Fioroni sia affittato per oltre 500 euro al mese come casa d’accoglienza per un numero consistente di immigrati”.

Nonostante il tono ipotetico di una parte del comunicato, Fratelli d’Italia parla comunque di “notizia” che, sostiene FdI, “solleva perplessità sull’essere o meno opportuno la sottoscrizione di un tale affitto da parte di un ben retribuito onorevole della Repubblica, ex ministro, e chissà se avendo o meno partecipato ad un regolare avviso della Prefettura. Inoltre da chi è gestita l’ospitalità di queste persone? Chi porta loro i pasti, chi assicura tutte le attività necessarie? L’onorevole Giuseppe Fioroni si preoccuperà veramente di questi suoi inquilini? Certo è che dietro questo problema è sempre più evidente un giro pauroso di soldi, di affitti spesso in locali non adeguati, senza un vero piano che gestisca efficacemente questa emergenza, senza il dubbio che qualcuno possa lucrarci, soprattutto se politico”.

Fratelli d’Italia chiede dunque se ci sia stata una partecipazione ad un regolare bando della Prefettura, ma non è chiaro se la domanda sia rivolta proprio a Giuseppe Fioroni e alla sua famiglia. Il sistema di prima accoglienza, gestito dalle Prefetture, solitamente infatti vede l’affidamento di migranti ad associazioni e società, non a persone, che poi li accolgono in strutture che sono nella propria disponibilità, spesso appartamenti in affitto e\o in alberghi o agriturismi.