Francigena, Viva Viterbo: Michelini salverà i lavoratori del settore tecnologico?

Francigena, Viva Viterbo: Michelini salverà i lavoratori del settore tecnologico?

Michelini che farà con Francigena? Il portavoce di Viva Viterbo Giacomo Barelli accende la luce sul tema del settore tecnologica della partecipata del Comune di Viterbo. Il servizio è assegnato in proroga fino al 30 giugno. “Si salveranno i posti di lavoro con l'affidamento in house a Francigena?"

ADimensione Font+- Stampa

Michelini che farà con Francigena? Il portavoce di Viva Viterbo Giacomo Barelli accende la luce sul tema del settore tecnologica della partecipata del Comune di Viterbo. Il servizio è assegnato in proroga fino al 30 giugno. “Si salveranno i posti di lavoro con l’affidamento in house a Francigena? Tutto tace – dice Barelli – nessuno parla. Cosa ne è di una consulenza tecnica commissionata dal comune che avrebbe dovuto far luce sulle prospettive anche economiche del servizio tecnologico? Un servizio che, tra le altre cose, ha il delicato compito di certificare la sicurezza delle caldaie delle scuole cittadine”.

Barelli poi commenta e si chiede cosa ne sarà dell’attività amministrativa ora che arriva l’estate e si avvicinano le campagne elettorali per le comunali nella provincia, le provinciali, le regionali e le elezioni a livello nazionale.
“Assisteremo a quello che si potrebbe definire un “governo balnelettorale” preso tra la morsa delle festività estive che in città si concludono con Santa Rosa e le numerose elezioni, dalle amministrative di giugno alle provinciali di luglio fino alle regionali e le politiche di febbraio”.

Barelli sottolinea che non ci sono in corso attività di programmazione per Santa Rosa né tanto meno per l’estate dei Festival “non ci sono delibere”.

In queste settimane il sindaco Leonardo Michelini e la maggioranza dovranno anche approvare il bilancio consuntivo. Un momento delicato visti i numeri risicati in Consiglio.