Francesco Bigiotti assessore in caso di vittoria di Chiara Frontini

Francesco Bigiotti assessore in caso di vittoria di Chiara Frontini

Chiara Frontini cala l'asso nella partita con Giovanni Arena per aggiudicarsi il ballottaggio e quindi il titolo di sindaco di Viterbo. Si chiama Francesco Bigiotti, "mister modello Civita".

ADimensione Font+- Stampa

Chiara Frontini cala l’asso nella partita con Giovanni Arena per aggiudicarsi il ballottaggio e quindi il titolo di sindaco di Viterbo. Si chiama Francesco Bigiotti, “mister modello Civita”.

La notizia è venuta fuori come un fulmine a ciel sereno. Conferenza stampa convocata dal candidato Frontini alle 15 presso il Caffè Schenardi. Quindi il suo arrivo con al fianco il sindaco di Bagnoregio e il costruttore del successo turistico di Civita. Un colpo di scena non da poco, in una partita a scacchi con Giovanni Arena complicata per i due duellanti. 

Ad aspettarli i candidati delle liste di Chiara Frontini, scatta l’applauso. Dura qualche minuto ed è per Bigiotti. “Sarà il nostro assessore nella nuova giunta Frontini”, le parole della candidata a primo cittadino. “Noi rappresentiamo il meglio del territorio – continua -. Non abbiamo bisogno di politici romani che vengono qui a coprire mancanza di contenuti. I contenuti li abbiamo ed è chiaro che rappresentiamo il meglio del territorio. E’ intenzione di tutti noi lavorare per dare il meglio a Viterbo e vogliamo restituirle un ruolo da capoluogo che non ha più da tempo. Francesco è in squadra con noi per lavorare a questo”.

Per lui un assessorato nuovo, che non è mai esistito. Un assessorato alle Alleanze Territoriali e Politiche di Area Vasta. Con un preciso disegno: la realizzazione di un ufficio specifico interno destinato al reperimento di risorse e fondi per sostenere la crescita e lo sviluppo. 

“Qui si sono uniti i buoni amministratori. La scelta di domenica è tra il nuovo e il vecchio, tra chi porta speranza e chi invece ha già dimostrato di non amministrare bene”, continua Chiara Frontini.

Bigiotti ringrazia dell’occasione offerta: “E’ tutto nato in queste ultime ore. Chiara mi ha cercato, raccontato la sua visione per il comune capoluogo e chiesto di dare il mio contributo. Ho accettato, mi dispiace per gli altri”.

Quindi parla di cosa è possibile fare per un comune seguendo una strada di valorizzazione delle sue peculiarità. Racconta quanto accaduto a Bagnoregio con Civita e le ricadute positive per i cittadini. “Da noi non esistono tasse comunali. Non promettiamo che sarà lo stesso anche a Viterbo ma ci lavoreremo per dare un segnale in questa direzione”. 

Da Silvio Franco e Alfonso Antoniozzi, in giunta anche loro in caso di vittoria di Chiara Frontini, braccia aperte ed entusiasmo per l’arrivo di Bigiotti: “Vogliamo lavorare nell’interesse del territorio, abbiamo la stessa visione. Siamo una squadra forte e da noi non ci saranno steccati tra assessorati. Serve sinergia ed entusiasmo”.

Chiara Frontini invita tutti alla festa di chiusura della campagna elettorale, domani sera alle 19 in Piazza Fontana Grande.