Forza Italia: “Vannini non indicato a far parte di una giunta incapace. Michelini si dimetta prima della sfiducia”

Forza Italia: “Vannini non indicato a far parte di una giunta incapace. Michelini si dimetta prima della sfiducia”

Forza Italia interviene per attaccare il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, due giorni prima della discussione della sfiducia: "si ricordano solo i 10 milioni di maggiori tasse".

ADimensione Font+- Stampa

“Solo chiacchiere e 10 milioni di tasse: Michelini si dimetta prima della sfiducia”. Forza Italia interviene per attaccare il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, due giorni prima del 12 novembre: data crocevia per il primo cittadino. Tra due giorni infatti si discuterà della mozione di sfiducia presentata dalle opposizioni. Il capogruppo Ubertini punta il dito anche contro la nuova ipotesi di rimpasto che vedrebbe entrante Maurizio Tofani ed uscente l’assessore all’ambiente Andrea Vannini.

“Ci fa veramente rabbrividire – scrive Ubertini al sindaco – se la notizia fosse confermata, pensare che l’assessore Vannini era stato nominato come tecnico esterno e di fiducia del Sindaco, per il quale Lei si era fatto garante circa le qualità e le capacità dello stesso. Tutto da ridere! Vannini non ci sembra la persona più indicata per far parte di una Amministrazione che si è contraddistinta in questi anni soltanto per la sua arroganza e la sua incapacità. E sarebbe il sesto rimpasto in poco più di due anni di amministrazione Michelini”.

Secondo Ubertini si tratta di “un motivo di più per convincerlo, come già fatto dai suoi ex componenti della maggioranza del Gruppo Gal, a rassegnare le dimissioni prima del 12 novembre perché non si ricorda un atto della sua Amministrazione degno di nota. Chiacchiere tante, promesse infinite, proclami tutti i giorni. Sindaco – conclude Ubertini – la sua Amministrazione  sarà ricordata  per aver tolto dalle tasche dei viterbesi in questi due anni quasi 10 milioni di  maggiori tasse. Può bastare per andare a casa”.