Fontana di San Faustino, Bizzarri: “Ma quale degrado? Buzzi e Grancini facciano un corso di fotografia”

Fontana di San Faustino, Bizzarri: “Ma quale degrado? Buzzi e Grancini facciano un corso di fotografia”

Daniela Bizzarri replica ai consiglieri comunali di Fratelli d'Italia che nei giorni scorsi avevano denunciato una situazione di forte degrado intorno alla fontana di San Faustino.

ADimensione Font+- Stampa

Daniela Bizzarri replica ai consiglieri comunali di Fratelli d’Italia che nei giorni scorsi avevano denunciato una situazione di forte degrado intorno alla fontana di San Faustino. “Mi spiace rispondere in ritardo ai colleghi di Fratelli D’Italia, relativamente al comunicato dei sampietrini che deturpavano la fontana dai Piazza San Faustino, ma sono abituata prima a documentarmi e poi a vedere di persona così Daniela Bizzarri -.

In effetti i citati sampietrini sono stati tolti, ma ai consiglieri Buzzi e Grancini, forse è sfuggito che sono stati tolti per un lavoro di straordinaria manutenzione causa un guasto sulla via principale e che tra poco saranno messi al loro posto. Però come è strano fare foto da diverse angolazioni pur di criticare.

Partendo dal presupposto che i sampietrini sono sempre quelli, questa mattina ho potuto constatare alcuni particolari: primo sono collocati tra la fontana e l’ edicola e non sono assolutamente visibili da chi transita sulla piazza, secondo non sono minimamente appoggiati alla fontana, terzo saranno circa 50 di numero.

Inoltre la fontana è pulita, non si trova assolutamente in situazione di indecenza, e l’acqua è limpida. Quando su invito decisi di adottare quella fontana, in quel quartiere dove avevo vissuto la mia adolescenza, immediatamente insieme al consigliere Troili, facemmo fare i lavori per sistemare tutto quello di cui necessitava.

Io ci passo quasi tutte le mattine, molte volte ho attenzionato i vigili per le macchine parcheggiate quasi sopra, per la gente che ci bivacca e ci lascia l’immondizia, ma purtroppo alla inciviltà non si può porre rimedio. Questo non credo possa significare prendere in giro i cittadini viterbesi. Cari colleghi, fate un bel corso di fotografia “seria”, ma soprattutto prima di parlare, evitando le offese, pensate a un passato non lontano, e mettete in moto quella parte che si chiama cervello”.

San Faustino 02

 

Banner
Banner
Banner