Fontana di piazza della Rocca pulita, alleluja! Per essere una grande città è necessario fare bene le cose piccole

Fontana di piazza della Rocca pulita, alleluja! Per essere una grande città è necessario fare bene le cose piccole

Oggi, dopo giorni che con la Fune battiamo il tasto dell'indecenza in cui sono lasciate da troppo tempo le fontane storiche, abbiamo visto gli operai al lavoro sulla fontana di piazza della Rocca. L'hanno ripulita, evviva.

ADimensione Font+- Stampa

Qualsiasi grandezza è fatta di cose piccole. E soprattutto, ci perdonerà Filippo Rossi, un sindaco deve occuparsi di strade, di fontane, di rifiuti, di scuole, di viabilità, di trasporto pubblico locale. Nel senso che non è tollerabile ritenere che qualcuna di queste “cosucce” possa non funzionare perché un’amministrazione comunale sta pensando ad altro.

Cosa sarebbe poi questo altro bisognerebbe spiegarlo bene, se proprio si volesse costruire un alibi ragionevole. Ma non è questo il punto. Un’amministrazione, per essere buona, deve riuscire a gestire e far funzionare in maniera naturale e routinaria tutte le piccole cose di cui è fatta una città. Questo libererebbe le mani per sviluppare progetti e strategie capaci di far crescere.

Oggi, dopo giorni che con la Fune battiamo il tasto dell’indecenza in cui sono lasciate da troppo tempo le fontane storiche, abbiamo visto gli operai al lavoro sulla fontana di piazza della Rocca. L’hanno ripulita, evviva. Ci auguriamo che a breve arrivi il turno anche delle altre e che venga sviluppato un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria in grado di assicurare sempre il decoro di questi beni così preziosi da essere stati anche parte della campagna elettorale del sindaco eletto.

Prima le piccole cose, poi quelle grandi. Anche perché se non si è in grado di trovare soluzioni per il piccolo si rischia, nel perseguire il grande, di fare disastri.