Firme false: Carla Vanni sarà parte civile nel processo a Emanuela Dei

Firme false: Carla Vanni sarà parte civile nel processo a Emanuela Dei

Emanuela Dei è accusata di aver ostacolato la petizione avviata dal Comitato per il Sì alla famiglia, avendo apposto, secondo gli inquirenti, firme false sul documento, tra le quali anche quella del sindaco di Viterbo Leonardo Michelini

ADimensione Font+- Stampa

Carla Vanni sarà parte civile nel processo a Emanuela Dei, ma non lo sarà il Comitato Sì alla famiglia. Carla Vanni, persona di punta del Comitato protagonista della campagna contro il riconoscimento delle coppie di fatto, sarà dunque parte del procedimento nei confronti dell’ex presidente dell’associazione Arci cultura lesbica.

Emanuela Dei è accusata di aver ostacolato la petizione avviata dal Comitato per il Sì alla famiglia, avendo apposto, secondo gli inquirenti, firme false sul documento a nome di Francesco Serra, Gianluca De Dominicis, Melissa Mongiardo, Chiara Frontini, Daniela Bizzarri e anche di Leonardo Michelini, sindaco di Viterbo.

Il Comitato sì alla famiglia non è stato invece ammesso non essendo un soggetto giuridicamente rilevante.