Filiera corta: allo Slow Food Village l’assessore regionale Hausmann

Filiera corta: allo Slow Food Village l’assessore regionale Hausmann

Presenti anche il consigliere regionale Cristiana Avenali, prima firmataria della legge e la vicepresidente di Slow Food Italia Francesca Rocchi

ADimensione Font+- Stampa

La nuova legge regionale sulla filiera corta sarà al centro dell’approfondimento di mercoledì 28 giugno dello Slow Food Village 2017, l’happening dedicato alla cultura del cibo che si svolge fino al 2 luglio presso piazza dei Caduti a Viterbo ed organizzato da Slow Food Viterbo e Tuscia.

Approvata in Consiglio regionale lo scorso autunno, la legge sulla filiera corta mira a valorizzare la qualità dei prodotti e sostenere un consumo consapevole. Se ne parlerà mercoledì 28 giugno alle ore 19.30 nell’Arena di piazza dei Caduti con l’assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca Carlo Hausmann, Cristiana Avenali, consigliere regionale e prima firmataria della legge, e Francesca Rocchi, vicepresidente di Slow Food Italia.

La legge ha l’intenzione di fornire maggiori garanzie sull’origine e sulla provenienza dei prodotti, “rivalutando – scriveva la Regione Lazio al momento dell’approvazione – l’aspetto etico dell’agricoltura e creando un rapporto privilegiato, diretto e consapevole tra consumatore e produttore”.

Per maggiori informazioni sul programma di Slow Food Village 2017: www.slowfoodvillage.itIl programma di mercoledì 28 giugno.