Feste di Tuscia, torna la sagra dei maccaroni a Canepina

Feste di Tuscia, torna la sagra dei maccaroni a Canepina

Tuscia terra di tradizioni, di eventi, di sane abitudini, terra di sagre estive che mettono d'accordo proprio tutti. Grandi e piccoli, giovani e vecchi. In questo panorama di folclore, a Canepina torna una sagra molto attesa e molto famosa: la sagra dei maccaroni, celebre pasta trafilata dalle sapienti mani delle donne del paese. Si serve in tavola il 29 e il 30 Giugno, 1, 6,7,8, Luglio. 

ADimensione Font+- Stampa

Tuscia terra di tradizioni, di eventi, di sane abitudini, terra di sagre estive che mettono d’accordo proprio tutti. Grandi e piccoli, giovani e vecchi. In questo panorama di folclore, a Canepina torna una sagra molto attesa e molto famosa: la sagra dei maccaroni, celebre pasta trafilata dalle sapienti mani delle donne del paese. Si serve in tavola il 29 e il 30 Giugno, 1, 6,7,8, Luglio. 

La ricetta originale, che viene tramandata di generazione in generazione, prevede l’utilizzo di uova e farina e un laborioso procedimento: si prepara una sfoglia molto sottile che, dopo essere stata arrotolata su se stessa, viene tagliata molto stretta e lasciata asciugare per un giorno.

Nei due weekeend della sagra, promossa dal comune e organizzata dalla pro loco e dall’Avis di Canepina, sarà possibile degustare questo splendido piatto in tre diverse varianti: maccaroni al ragù, maccaroni ai funghi porcini e maccaroni all’Ernestina. Il tutto accompagnato da eventi musicali dal vivo, giochi per bambini presso il piazzale 1 maggio e visite guidate alla scoperta di questo piccolo borgo del viterbese.

Il sabato sera la novità sarà rappresentata da un menù fisso per assaporare al meglio le due varianti di fieno più apprezzate negli scorsi anni.