Le notizie da Viterbo e dalla Tuscia

Festa della Patata, a Vetralla Gianni Drudi e Flaminio Maphia

Festa della Patata, a Vetralla Gianni Drudi e Flaminio Maphia

VETRALLA - Tutto pronto per la quarta edizione della Festa della Patata, dal 27 al 29 luglio, a cura dell’associazione Francis & Friends. La nuova e suggestiva location è in aperta campagna, in località Madonna del Ponte, lungo la strada Aurelia bis al km 27,700.

ADimensione Font+- Stampa

VETRALLA – Tutto pronto per la quarta edizione della Festa della Patata, dal 27 al 29 luglio, a cura dell’associazione Francis & Friends. La nuova e suggestiva location è in aperta campagna, in località Madonna del Ponte, lungo la strada Aurelia bis al km 27,700.

Dalle ore 17:00 si aprono le porte dell’evento con laboratori per bambini, escursioni guidate, mercatini di artigianato locale e mostre d’arte. Sarà proposta un’offerta culinaria particolarmente attenta nell’utilizzo di prodotti freschi, stagionali e di elevata qualità come gnocchi fatti a mano e tante verdure, tutte rigorosamente bio. Ampia scelta tra piatti vegetariani, fritti, ciambelline di patate, grigliate e ovviamente gnocchi, con la possibilità anche di ordinare porzioni d’asporto.

I concerti in programma sono quelli di Gianni Drudi (27 luglio) e Flaminio Maphia (28), quindi Abi Dj e la sua selezione latinoamericana (29), fino a terminare con lo spettacolo teatrale “Nun semo sole” della compagnia teatrale I Dialettanti (30). Quattro giorni di cultura, sapori e musica in un piccolo villaggio immerso nella natura dove far giocare i più piccoli comprendendo l’importanza culturale e ambientale del territorio e godere, per i più grandi, delle deliziose pietanze, attività e concerti live.

La Festa della Patata è un progetto cofinanziato dal Comune di Vetralla attraverso il bando Giovani Idee 2018. In collaborazione con l’Ecomuseo della Tuscia Rupestre.

Programma

Venerdì 27 luglio
Ore 17:00 – Inaugurazione della manifestazione.
Ore 17:30 – Apertura della chiesa della Madonna del Ponte allestita per l’occasione a mostra permanente durante tutto il periodo della festa. La chiesa, suddivisa in due sezioni, ospiterà da una parte i quadri di Getulio Cenci, con particolare attenzione a scene di vita quotidiana, scene agricole, natura e paesaggi della Tuscia; nell’altra sezione una ricca mostra delle opere di Arianna Venanzi con ritratti a matita da foto.
Ore 17:30 – Apertura mercatini d’artigianato, del vintage e piccole botteghe di aziende agricole locali presso le quali sarà possibile assaggiare i prodotti, rigorosamente biologici, ed acquistarli direttamente sul posto.
Ore 18:00 – Apertura Ortodidattico a cura del dottor Mauro Presciutti: passeggiata e chiacchierata nell’orto, nozioni base di agricoltura domestica, i parassiti da temere e dimostrazione sull’estrazione della patata. Al termine un piccolo assaggio dei prodotti dell’orto abbinati ad un olio locale d’eccellenza.
Ore 19:30 – Apertura stand enogastronomico con la patata regina del menù; grande attenzione nell’utilizzo di prodotti del territorio con ricca offerta vegetale, gnocchi fatti a mano e prodotti di stagione oltre ad un’accurata selezione di birre artigianali e di vino locale; sarà possibile anche ordinare ciambelline alla patata e patate d’asporto su prenotazione.
Dalle ore 20:00 – Osservazione al telescopio computerizzato dell’eclissi lunare a cura dell’Ecomuseo della Tuscia Rupestre.
Ore 22:00 – Concerto diGianni Drudi La sua carriera artistica inizia a metà degli anni ’80 quando incide il suo primo singolo dal titolo Come stai e partecipa alla trasmissione Discoinverno in onda su Rai 2. In seguito è ospite del Girofestival su Rai 3 e la sua canzone La Pantera viene usata come sigla della trasmissione per venti puntate. Sempre su Rai 3 partecipa come ospite al programma televisivo Jean’s Due condotto da Fabio Fazio, presentando il brano Roma di notte. Nel novembre 1991 è oggetto della satira della Gialappa’s Band nella trasmissione Mai dire Tv di Italia 1, in cui spesso veniva riproposta la canzone Fiky Fiky, prendendola direttamente da esibizioni messe in onda da emittenti locali. Nel corso del 1992 partecipa a diverse trasmissioni televisive, tra le quali Superclassifica Show, Maurizio Costanzo Show, Bella Estate e Mai dire Gol. Per l’etichetta Ricordi International incide l’album Il goliardico Drudi e inizia la collaborazione con il paroliere Luciano Beretta, autore di testi anche per Adriano Celentano, realizzando brani sempre sul filo del doppio senso. Incide poi Il ritorno del grillo parlante, che contiene tra l’altro il brano Addio Summertime, composta insieme a Bobby Solo, e Macaregna che carogna, interpretata insieme al cantante sardo Benito Urgu. Seguono poi nel 2006 l’album Double-face, che contiene il brano Hasta luego Santiago utilizzato nella colonna sonora del film Vita smeralda di Jerry Calà, e nel 2009 l’album Vacanze alternative con Omar Lambertini. Nel 2011 incide un brano con i Rumatera dal titolo Mi piace la foca. Dal 2006 ad oggi partecipa, anche in veste di conduttore, al programma televisivo MilleVoci, di Gianni Turco, esibendosi con il suo intero repertorio.
ore 24:00 – Louis Song (pianobar show + dj set anni ’70-’80-’90)

Sabato 28 luglio
Ore 17:30 – Escursione guidata Alla scoperta della necropoli etrusca di Grotta Porcina a cura della cooperativa I Semi e dell’Ecomuseo della Tuscia Rupestre con referente l’archeologo Leonardo Maltese e il geologo Gabriele Trevi: tutti segreti di questa misteriosa necropoli legata ad antichissimi riti funebri scoperta in tempi relativamente recenti e con ancora tanti segreti da svelare; il più antico teatro d’Italia conosciuto e il crocevia della via Clodia. Si consiglia abbigliamento da trekking. Per tutti i partecipanti menù dell’escursionista alla Festa della Patata con prezzo ridotto. Ritorno previsto ore 19.00. Appuntamento ore 16.30 preso località Madonna del Ponte (info: 345.3142315).

Ore 17:30 – Apertura della chiesa della Madonna del Ponte allestita per l’occasione a mostra permanente durante tutto il periodo della festa. La chiesa, suddivisa in due sezioni, ospiterà da una parte i quadri di Getulio Cenci, con particolare attenzione a scene di vita quotidiana, scene agricole, natura e paesaggi della Tuscia; nell’altra sezione una ricca mostra delle opere di Arianna Venanzi con ritratti a matita da foto.
Ore 17:30 – Apertura mercatini d’artigianato, del vintage e piccole botteghe di aziende agricole locali presso le quali sarà possibile assaggiare i prodotti, rigorosamente biologici, ed acquistarli direttamente sul posto.
Ore 18:00 – Apertura laboratorio per bambini Le marionette prendono vita a cura di Erato Sioropoulou: costruzione ed animazione delle marionette.

Ore 19:30 – Apertura stand enogastronomico con la patata regina del menù; grande attenzione nell’utilizzo di prodotti biologici delle nostre terre con ricca offerta vegetale, gnocchi fatti a mano e prodotti di stagione oltre ad un’accurata selezione di birre artigianali e di vino di aziende agricole locali; sarà possibile anche ordinare ciambelline alla patata e patate d’asporto su prenotazione.

Ore 22:00 – Flaminio Maphia + Quei bravi ragazzi (spettacolo live).

Flaminio Maphia è un gruppo musicale italiano nato a Roma di genere hip hop. Nel 1994-95 G-Max e Rude MC, frequentatori di Radio Centro Suono, assieme a Booster G formano i Flaminio Maphia, nome che prende spunto da Piazzale Flaminio, dove si riuniva una delle primissime comitive hip hop della capitale, prima comitiva multirazziale in Italia sin dall’inizio degli anni ’90 di cui loro facevano parte. I primi successi del trio capitolino vengono dalle loro esibizioni nei locali come l’Horus Club, il Palladium, l’Akab ed il Caffè Latino, con ottimo riscontro da parte del pubblico, tuttavia nel 1995 Booster G abbandona il gruppo, venendo sostituito da Pusha e Sparo. La nuova formazione continua nell’ottimo solco intrapreso, la crescita raggiunge traguardi importanti come l’apertura del concerto del rapper statunitense Ice-T e In occasione di un liveshow, il gruppo lega con gli statunitensi South Central Cartel per poi entrare con loro nella Murder Squad, collettivo in cui i Flaminio Maphia rappresentano la penisola italiana. Nel 1996 il gruppo collabora all’LP del gruppo SR Raza, pubblicato dall’etichetta Undafunk. Sempre nello stesso anno il gruppo ha un’altra occasione di notorietà partecipando al Salone Della Musica di Torino. L’anno seguente debuttano con l’ep Restafestagangsta da cui viene tratto l’omonimo singolo e che contiene collaborazioni di altri esponenti capitolini dell’hip hop quali Colle Der Fomento, Piotta e Ice one che cura la produzione del pezzo Combattimento mortale mentre i Manetti Bros, duo di sceneggiatori e registi, realizzano il video del singolo.

Nel 1997 partecipano alla colonna sonora del film Torino Boys, per la quale realizzano il brano Sbroccatamente si vive la notte (il primo vero pezzo gangsta rap all’italiana a farsi conoscere in tutta Italia) prodotto da Neffa. Aprono live show a leggende del rap quali De La Soul e Coolio. All’inizio del 1998 Sparo e Pusha lasciano il gruppo, e nello stesso anno vengono inseriti tra i dieci artisti italiani emergenti da Enzimi (servizio organizzato da Musica! e Il Messaggero). Poco tempo dopo entrano nel progetto della compilation Hip Hop On The Top.

Il 1998 segna anche l’uscita di Italy’s Most Wanted, che viene pubblicato a settembre con CD Club: le produzioni sono di Squarta, DJ Lugi, Ice One, Wigsoo e DJ Pug. L’anno seguente i Flaminio Maphia aprono il concerto del Wu-Tang Clan, e realizzano i video dei singoli Balla e Dalla e La Gabbia G-Max, in parallelo, coltiva anche una piccola carriera di attore recitando nel 1999 in Semiautomatic Roma Metal Jacket (primo film hip hop italiano) accanto all’amico Rude, Tormento, DJ Enzo, e Ice One; nel 2000 ne Il segreto del giaguaro con Piotta; ed in Zora la vampira con Chef Ragoo, Tormento, Turi, in cui partecipa anche alla colonna sonora con i brani Tabula rasa, Distruzione e Zora (Profondo Rosso) adottando lo pseudonimo di Lama, rapper dalla voce stridula e squillante, come il personaggio da lui interpretato, e Rude MC con il brano Sfiga. Inoltre, G-Max si ritaglia una carriera anche in televisione. Nel 2001 esce Resurrezione, secondo LP anticipato dal singolo Bada il cui video è diretto da Frankie Hi-NRG MC e Riccardo Senigallia ottenendo un buon successo all’interno delle reti musicali. Nel febbraio del 2002, mediante il noto produttore e talent-scout Claudio Cecchetto, arrivano a condurre un programma su Rtl 102.5.

A gennaio del 2003 la vera svolta, arriva il secondo brano tratto è Ragazza acidella e diventerà poi uno dei tormentoni del 2003, prodotto da Neffa, dove appare l’attore Max Tortora, e svela un lato più leggero musicalmente rispetto ai brani che prima li contrassegnavano. Sempre nel 2003 sono al concerto del Primo Maggio a Roma. Nel 2004, sotto la produzione di Biagio Pagano e la direzione artistica di Enrico Solazzo, vede la luce il singolo Supercar seguito nel 2005 da Che idea, reinterpretazione del successo Ma quale idea di Pino D’Angiò, il cui video è una parodia di altri video di successo di artisti italiani. Il singolo raggiunge direttamente la quarta posizione tra i singoli più venduti in Italia diventando il secondo tormentone dei Flaminio Maphia. I singoli anticipano la pubblicazione dell’albumPer un pugno di euri (2005). Nel 2006, prodotto da Enrico Solazzo, esce il quinto album dei Flaminio Maphia, Videogame, anticipato dal singolo La mia banda suona il rap in collaborazione con Max Pezzali, Il pezzo raggiunge la 17ª posizione tra i singoli più venduti. Nel 2007 G-Max è co-conduttore di Matinée su Rai 2, mentre l’anno successivo è ancora co-conduttore stavolta di Scalo 76. Nel 2008 conduce insieme a Martina Panagia il programma Street Voice su All Music. È anche nel cast della sit-com Skull of Rap, in onda sul canale satellitare GXT, e nel 2011 interpreta un bidello con la passione per la musica metal in Lola & Virginia, serie tratta dall’omonimo cartone animato, per la regia di Alessandro Celli. Il 29 gennaio 2010 esce il best dei Flaminio Maphia, Er mejo, raccolta dei successi della band dal 1997 ad oggi.

L’album, oltre ai pezzi già noti del duo romano, contiene cinque inediti, tra i quali i singoli Quelli che e Vamos alla Playa prodotti da Enrico Solazzo. Nel 2010 i Flaminio Maphia sono nel cast del programma Quelli che il calcio su Rai 2. Nel 2012 G-Max esordisce come attore alla serie R.I.S. Roma – Delitti imperfetti 3. Compare anche in un cameo nello stesso anno per il film Buona Giornata. Nel 2012 i Flaminio Maphia hanno partecipato alla puntata Tu musica divinade I Cesaroni 5. Il 28 maggio 2013 i Flaminio Maphia pubblicano il singolo Allagrande (Praticamente in Mutande) sotto l’etichette DIY Italia e Globo Records. Il singolo è stato trasmesso per la prima volta da Radio Globo il 20 maggio 2013 all’interno del radio show Chiamata a carico. Ore 24:00 – 1:00 – Rivermonsters feat. Don Brevi (dj set italiana ’80-’90 e pop latino)

Domenica 29 luglio
Ore 15:00 – Escursione guidata accompagnati dall’archeologo Leonardo Maltese e dal geologo Gabriele Trevi Sulle strade della storia vetrallese con passaggio a Pian delle Crete e visita ai crateri del bombardamento della seconda guerra mondiale, al centro storico di Vetralla e alle sue chiese e con particolare attenzione alla chiesa di San Francesco e i suoi componenti lapidei. Si consiglia abbigliamento da trekking. L’escursione è a cura della cooperativa I Semi e dell’Ecomuseo della Tuscia Rupestre (info: 345.3142315); appuntamento ore 14:30 in località Madonna del Ponte, ritorno previsto alle ore 20:00 con possibilità di mangiare con menù a prezzo ridotto dedicato agli escursionisti. Ore 17:00 – Laboratorio sulle energie rinnovabili e le innovative applicazione in agricoltura: L’energia di oggi… per quella di domani vedremo a cura di Mauro Furlotti – MIDA.

Ore 17:30 – Apertura della chiesa della Madonna del Ponte allestita per l’occasione a mostra permanente durante tutto il periodo della festa. La chiesa, suddivisa in due sezioni, ospiterà da una parte i quadri di Getulio Cenci, con particolare attenzione a scene di vita quotidiana, scene agricole, natura e paesaggi della Tuscia; nell’altra sezione una ricca mostra delle opere di Arianna Venanzi con ritratti a matita da foto.
Ore 17:30 – Apertura mercatini d’artigianato, del vintage e piccole botteghe di aziende agricole locali presso le quali sarà possibile assaggiare i prodotti, rigorosamente biologici, ed acquistarli direttamente sul posto.
Ore 18:00 – Apertura Ortodidattico a cura del dottor Mauro Presciutti: passeggiata e chiacchierata nell’orto, nozioni base di agricoltura domestica, i parassiti da temere e dimostrazione sull’estrazione della patata. Al termine un piccolo assaggio dei prodotti dell’orto abbinati ad un olio locale d’eccellenza. Ore 18:00 – Apertura laboratorio per bambini Le marionette prendono vita a cura di Erato Sioropoulou: costruzione ed animazione delle marionette .

Ore 19:30 – Apertura stand enogastronomico con la patata regina del menù; grande attenzione nell’utilizzo di prodotti biologici delle nostre terre con ricca offerta vegetale, gnocchi fatti a mano e prodotti di stagione oltre ad un’accurata selezione di birre artigianali e di vino di aziende agricole locali; sarà possibile anche ordinare ciambelline alla patata e patate d’asporto su prenotazione.
Ore 21:00 – Serata latino-americana e balli di gruppo con Abi DJ (dj set ed animazione)

Lunedì 30 luglio
Ore 19:30 – Apertura stand enogastronomico con la patata regina del menù; grande attenzione nell’utilizzo di prodotti biologici delle nostre terre con ricca offerta vegetale e prodotti di stagione oltre ad un’accurata selezione di birre artigianali e di vino di aziende agricole locali; sarà possibile anche ordinare ciambelline alla patata e patate d’asporto su prenotazione. Per la serata saranno serviti taglieri, cartocci di fritti misti e panini in modo da facilitare l’accesso all’area spettacolo e poter godere a pieno della commedia.
Ore 21:30 – Spettacolo teatrale Nun semo sole di Arnaldo Perugi della compagnia teatrale I Dialettanti di Vetralla.

Per tutta la durata della festa giochi popolari e zone ludiche per grandi e bambini; mercatini d’artigianato, del vintage e piccoli stand di aziende agricole locali; Ortomercato: prodotti bio e pietanze km 0 direttamente acquistabili; stand bevande: birre artigianali alla spina e vini locali; ampio parcheggio sempre accessibile.

Ultimi Commenti

Stefania Maraldi
February 22, 2018 Stefania Maraldi

Belle Immagini! [...]

guarda articolo
Luigi Tozzi
February 22, 2018 Luigi Tozzi

Veramente non si capisce proprio come il buon Dio abbia necessità di dettare un libro [...]

guarda articolo
Elena Buffone
February 21, 2018 Elena Buffone

Tovaglia in foto dell'azienda di design tessile MUSKA (www.muskadecor.com) ⭐ [...]

guarda articolo
Roberto Re
February 19, 2018 Roberto Re

incredibile [...]

guarda articolo
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031