Palombella lancia un appello a Michelini: “Apriamo un salone del gusto a Viterbo”

Palombella lancia un appello a Michelini: “Apriamo un salone del gusto a Viterbo”

ADimensione Font+- Stampa

“Apriamo un salone del gusto a Viterbo. Lancio questo appello alle istituzioni viterbesi”, così il presidente della Camera di Commercio Ferindo Palombella.

Alla vigilia del lancio di ‘Piacere Etrusco’, iniziativa della Camera di Commercio in collaborazione con Slow Food e Touring Club per promuovere i sapori della Tuscia a Roma, Palombella coglie l’occasione per inserire nel dibattito sul futuro della città dei Papi un progetto strutturale.

“Per avere turismo occorre disegnare una città accogliente – ha continuato il presidente della Camera di Commercio -. Questa nostra terra ha delle vere e proprie eccellenze e pensare una città turistica passa anche per la realizzazione di un luogo dove rendere accessibile i gusti e l’anima di una popolazione”.

Il messaggio lanciato dai microfoni di Radio Verde, all’interno della trasmissione di racconto del territorio Funamboli, è un appello al lavoro per la costruzione di un presente e futuro in linea con le nuove direttrici di sviluppo da consegnare alla città. Un appello rivolto in particolare al sindaco Michelini.

Il presidente della Camera di Commercio si è rivolto anche ai produttori della Tuscia: “Lavorate sodo per aiutarci ad aumentare il paniere dei prodotti a Marchio Tuscia Viterbese. L’impegno della Camera di Commercio è di aiutare, in maniera sempre più forte, gli imprenditori locali per fare rete e conquistare sempre più fasce di mercato a livello globale”.