Ferento: c’è tempo fino al 30 aprile per inviare le proposte al Comune

Ferento: c’è tempo fino al 30 aprile per inviare le proposte al Comune

Quasi un mese per completare il cartellone degli eventi della stagione teatrale estiva per il sito archeologico viterbese

ADimensione Font+- Stampa

Quasi un mese di tempo per presentare le proposte per il cartellone estivo di Ferento 2016. Il tempo scadrà il prossimo 30 aprile alle 12, dopo di cui le idee che arriveranno al Comune non potranno più essere prese in considerazione. Per rispondere all’avviso pubblico è necessario accedere al sito istituzionale del Comune di Viterbo e alla sezione “servizi online-avvisi pubblici”.

“Il Comune di Viterbo – spiega l’assessore alle attività teatrali Giacomo Barelli – nell’ottica di garantire la realizzazione di una delle manifestazioni estive più importanti e consolidate del territorio, tra l’altro riportata in vita proprio da questa amministrazione, vuole raccogliere ed esaminare proposte per la stagione 2016 di Ferento e predisporre una graduatoria dei progetti che verranno presentati. Il contributo massimo che il Comune potrà garantire è di 20 mila euro. La cifra esatta potrà essere definita solo dopo l’approvazione del bilancio”.

“Ci auguriamo di poter erogare l’intero contributo per una manifestazione che richiama un numeroso pubblico, in uno dei luoghi più importanti del nostro territorio. Quest’anno siamo riusciti a muoverci in anticipo – ha proseguito Barelli -: e questo ci consente sia di avere una programmazione certa di quella che sarà la stagione di Ferento, ma anche di poter contare su una maggiore scelta tra le proposte che verranno presentate entro la fine di aprile. Teniamo molto a questa manifestazione – ribadisce l’assessore al turismo e alle attività teatrali -: ogni anno il teatro di Ferento ha ospitato grandi artisti. Pino Daniele, per esempio. Ma anche altri come Elio e le storie tese, Michele Placido, Angelo Branduardi, Giorgio Albertazzi, solo per citarne alcuni”.

La proposta dovrà consistere nella presentazione di un progetto organico che preveda un minimo di otto spettacoli distribuiti nei mesi di luglio/agosto 2016. Le iniziative saranno valutate da un’apposita commissione che entro il 31 maggio approverà una graduatoria dei progetti presentati. Per informazioni e chiarimenti rivolgersi al settore III del Comune di Viterbo, attraverso la mail [email protected] . Le richieste dovranno pervenire entro le ore 12 del 30 aprile, tramite servizio postale o consegna a mano al protocollo del Comune di Viterbo (Ufficio protocollo, via Ascenzi 1 – secondo piano), o mediante posta elettronica certificata da inviare all’indirizzo [email protected] .